È periodo di funghi. Decidiamo con alcuni amici di...

Recensione di del 25/09/2008

Il Portico

38 € Prezzo
3 Cucina
5 Ambiente
5 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 38 €

Recensione

È periodo di funghi. Decidiamo con alcuni amici di fare una cena sul tema. La scelta cade sul “Il Portico” di Giaveno, già conosciuto da alcuni di essi. Poco da segnalare sul locale che si presenta come una normale trattoria di paese, apparecchiatura semplice e due normali bicchieri di uguale grandezza sia per il vino che per l’acqua, insomma niente calici (ma non serviranno comunque).
Il menu viene declamato a voce e avendo già deciso optiamo tutti per delle portate con funghi. Vino della casa, un barbera appena mosso che si rileverà al limite della sufficienza. Ma via, ce la siamo cercata. Io normalmente desisto sui “vini della casa” in quanto trovarne di decorosi è difficile, ma quando si è in compagnia vige la democrazia, e quindi...

Iniziamo con gli antipasti.
Carne cruda all’Albese con porcini crudi e scaglie di parmigiano: si rileverà come il miglior piatto della serata. La carne è di ottima qualità come i porcini anche se questi in quantità non certo esagerata (si poteva far di meglio).
Voul-au-vent alla crema di funghi: appena sufficiente, in particolare la crema era poco gustosa.
Funghi misti sott’olio: discreti, ma anche qui scarseggiano i porcini, per buona parte ci sono dei chiodini.
Polenta con porcini trifolati: nella norma, nulla da ricordare.
In definitiva con alti e bassi si può dare un 6 come voto complessivo.

Primo piatto.
Tagliolini con porcini trifolati: sarebbe stato un buon piatto se fosse stato un po’ più curato. Mi spiego: la qualità dei porcini è indiscutibile ma il tutto è stato impiattato con la pasta buttata sul piatto e sopra qualche cucchiata di porcini. Insomma, non è stato saltato in padella. In definitiva ci siamo trovati noi a mescolare il tutto nel piatto con l’aggravante che la pasta si era già un po’ attaccata tra di essa. Voto 4.

Secondo piatto.
Funghi fritti con contorno di patatine fritte: anche qui riscontriamo la scarsa quantità di funghi ed inoltre alcuni sono tagliati molto fini con il risultato che più del gusto dei funghi si sente la panatura! Nulla da segnalare sulle patatine. Insomma anche qui non possiamo andare oltre un 4,5.

Dolce.
Tiramisù: finalmente un altro buon piatto. Casalingo ed eseguito correttamente. Voto 7.

Nulla da segnalare sul servizio, normale, da trattoria (venivano portati i vassoi e ci servivamo da soli). Conto finale pari a 228 € per quanto sopra, due litri di vino in caraffa, quattro digestivi e cinque caffè che porta a 38 € a testa: prezzo che sarebbe normale ma non è pienamente giustificato dalla quantità e dalla qualità delle preparazioni. Peccato, perché ribadisco che le materie prime utilizzate meritavano miglior sorte.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.