Mi trovavo per lavoro a Velletri ed ho voluto fare...

Recensione di del 12/09/2011

Ai Due Leoni - da Cristoforo

25 € Prezzo
10 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

Mi trovavo per lavoro a Velletri ed ho voluto fare un giro ai "colli" e così sono arrivato a Genzano in pieno centro. Parcheggio la macchina e mi metto a cercare un ristorante. Mi attira la scritta Cristoforo e così mi dirigo lì. Il proprietario, Cristoforo mi viene incontro e visto che sono un forestiero ci tiene a spiegarmi che il ristorante si chiama Ai due Leoni ma un po' per volta sta dirottando l'attenzione sul nome Cristoforo, appunto il suo. L'ambiente è rustico ma molto curato e soprattutto molto pulito. Visto che al momento non c'era gente, con una azione degna del miglior direttore marketing, Cristoforo mi invita a visitare il locale e la cucina. Il locale ha circa 30-35 coperti, quindi non molto grande e una ulteriore saletta al piano inferiore per 12-15 posti per un incontro più riservato. La cucina invece è di quelle che molti ristoranti anche molto grandi, potrebbero invidiargli. Forni e fornelli da tutte le parti, tutti in acciaio inox ed un ordine da lasciare senza parole. complimenti!
DOpo il "giro" del locale decido quindi di sedermi e di ordinare la cena, vero scopo della mia visita.

Mi viene detto che la pasta è fatta in casa e che qualsiasi scelta è azzeccata. Decido per delle pappardelle al sugo di cinghiale. Nell'attesa chiedo di prepararmi uno stuzzichino. Dopo cinque minuti mi arriva un piatto che era una meraviglia, da fotografare. Una serie di pecorini della zona da quelli più freschi ed a rotazione quelli più saporiti, più stagionati ambientati in un letto di verdure fresche con al centro un pomodoro tagliato a cuore. Insomma una coreografia. Mi è stato chiesto se volevo un po' di miele, proprio per creare il contrasto ma ho invece preferito mangiarle al naturale. Perfetto.
Dopo una quindicina di minuti mi arrivano delle pappardelle al sugo di cinghiale fumanti che ho cercato di divorare ma che non sono riuscito a finire. I piatti che usa Cristoforo sono enormi e d il piatto poteva accontentare due-tre persone. Troppo! In ogni caso molto, ma molto buone.

Il menu presentava tanti tipi di carne. No pesce perchè era lunedi ma che invece ci sarebbe stato il giorno dopo. Ero pieno ma ho voluto cmunque provare delle salsicce a punta di coltello che gliele porta la norcineria a 20 metri di distanza che le prepara direttamente ogni giorno. Un po' di cicoria come si conviene a Roma e dintorni ed il piatto è fatto. Buono tutto ma ero veramente pieno.
Caffè, ammazzacaffè e poi il conto. 25 euro? Solo? Ma Cristoforo mi ha detto che i suoi clienti devono essere soddisfatti, anche del prezzo per sperare che poi ritornino. Ma avrà studiato nel marketing? Macchè era un venditore di protesi ortopediche. Guarda il destino.
Prima di uscire scambio ancora quattro parole. Se viene fatta una prenotazione di gruppo Cristoforo riesce a fare un menu personalizzato che sicuramente soddisferà i clienti. Di carne o pesce. Effettivamente, piatti degni dei migliori chef, guardateli sul suo sito. Ah dimenticavo, acua e vino (dei colli) erano compresi.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.