Una cena non riuscita

Recensione di del 17/12/2013

San Giorgio

38 € Prezzo
6 Cucina
6 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 38 €

Recensione

Sono ormai quasi le 21 quando siamo pronti per cena. Telefoniamo, praticamente ormai nelle vicinanze del ristorante e ci viene detto che occorre attendere circa 15 minuti.
Effettivamente i tavoli, ad eccezione di due, prenotati, sono tutti occupati; dopo un po' di attesa, due commensali forse impietositi vedendoci in piedi nel poco spazio all'ingresso, liberano il tavolo.
Il locale ha una struttura un po' strana con una prima zona vicino all'ingresso stretta e con quattro tavolini di cui tre vicini, troppo, all'ingresso della cucina. Passando sotto una bassa arcata, si apre un altro spazio a forma di elle. Il nostro tavolo è uno dei tre vicini alla cucina, quello meno adiacente, gli altri due sono proprio ai due lati della porta.
Praticamente durante tutta la cena assisto, dando le spalle al muro, ad un via vai continuo di camerieri che passano praticamente sfiorando lo schienale della sedia alla spalle di mia moglie.

Il menù è quasi essenzialmente di pesce con molti piatti tipici "genovesi".
La nostra scelta cade per gli antipasti su un calamaro ripieno con crema di patate su una crema di pomodoro, molto delicato e su del baccalà fritto in pastella.
Quest'ultimo si è rilevato troppo salato tanto da non potersi praticamente mangiare.
Dopo alcuni bocconi sforzandosi e sperando che non tutti i pezzi avessero lo stesso difetto ho dovuto arrendermi e lasciare più di metà della portata.
Pur consapevole che il servizio era un po' frenetico per via dell'affollamento del locale tutto esaurito, mi sono meravigliato molto quando il cameriere o forse un socio, tutte le persone che servivano ai tavoli erano in abiti borghesi, ha tolto il piatto senza chiedermi nulla.

Per seconda portata un minestrone alla genovese, ben fatto e delle seppie in zimino con bietole e ceci, anche questa piatto ben riuscito, peccato per la razione un po' striminzita. Trovato anche un pezzettino d'osso.

Di sicuro una cena con chiaroscuri, un piatto sbagliato, il servizio un po' frettoloso e la constatazione che molti commensali fossero conosciuti e destinatari di più attenzioni da un lato e le altre portate più o meno valide dall'altro.
Di positivo i piccoli pezzi di focaccia serviti insieme a pane e grissini.
Alla fine dopo aver raccontato al proprietario un po' del nostro disagio e riferitogli dell'assoluta immangiabilità del baccalà, per il quale ipotizza un tempo di desalinaggio troppo breve in conseguenza della grande richiesta di questo periodo, ci viene abbonato il costo e praticati ulteriori 2 euro di sconto arrotondando il totale.
Cosa gradita, direi quasi scontata, che purtroppo non può cambiare la sensazione di una cena non riuscita.
Costo per quello pagato: coperto 3 euro ciascuno, acqua 3 euro, calamari 13 euro, minestrone 10 euro, seppie 20 euro e due bicchieri di Vermentino Toscano 10 euro.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.