Cucina Genovese ad inizio carugi a due passi da piazza De Ferrari

Recensione di del 08/08/2019

Rosmarino

42 € Prezzo
6 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 42 €

Recensione

Cercavo una nuova trattoria ristorante tipica genovese come alternativa ad altre veraci soluzioni che gia conosco.

Dico subito che per tale tipo di pranzo dopo tale tentativo resto legato ad altri luoghi.

Il ristorante però è simpatico, anzi molto accogliente con tonalita sul verde, diviso in due sale separate da qualche gradino e ben disposto sfruttando la planimetria particolare e articolata.

Prezzi dei piatti tutti uguali:

- Antipasti 9 euro, primi 11 e secondi 15

- Solo nei dessert si va da 4 a 8 euro

La cucina in verità non é tipica genovese avendo solo un paio di piatti classici e un'altro primo un po' rivisitato.

Troviamo infatti tra gli antipasti il baccalà Brandacujun realizzato peraltro con una base di patate, olive taggiasche che non sono presenti nella ricetta della tradizione e che a mio avviso non hanno aggiunto nulla, anzi, ad un piatto collaudato da secoli.

Tra i primi le trofie al pesto e dei pansotti conditi con una salsa alle nocciole anziché alle noci. Poi qualche piatto di fantasia dello chef.

Io ho scelto oltre al baccalà , per il quale, pur essendo un amante della cucina innovativa, resto in qesto caso a favore della tradizione in quanto il piatto era in realta un mantecato posato su un tortino di patate, peraltro troppo saporito.

A seguire dei bucatini con aglio, olio, peperoncino fresco a pezzi e acciughe fresche. Un piatto semplice con buoni ingredienti e nulla più.

Per secondo zuppa di pesce, non troppo brodosa con un buon sugo un trancio di branzino e un gambero oltre ad un crostone. Da sei e mezzo.

Il piatto migliore un secondo con Cabannina, una razza bovina autoctona della Val d Aveto, cotta a bassa temperatura.

Completano il pasto due calici di Pigato e acqua.

Incerto il giudizio. Mi aspettavo un locale più verace e invece ho trovato un simpatico ristorante con tocchi rustici come i tovaglioli a quadretti bianchi e verdi, le grandi lavagne appese alle pareti con riportato in gesso il menu.

Un bell' ambiente con una cucina non esaltante e senza una direzione, troppo varia e disarticolata nelle scelte per essere tipica locale, non abbastanza di qualità per un impronta personale decisa che la renda ambita.

Giudizio che un po' mi imbarazza perche a quanto ho visto é molto frequentata anche da turisti stranieri.

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.