A due passi dalla fontana

Recensione di del 16/02/2019

Rosmarino

35 € Prezzo
7 Cucina
6 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 35 €

Recensione

Ci siamo trovati a cercare un posto per mangiare e fare due chiacchiere a pranzo, di un sabato quasi primaverile estivo a Genova, in un centro affollato di turisti, ma in cui ahimè molti ristoranti e trattorie continuano a restare chiusi a mezzogiorno aprendosi solo alla sera, evidentemente più redditizia.

Passiamo quindi a due passi da piazza de Ferrari davanti alla trattoria Rosmanrino, che è aperta, e prenotiamo un tavolo per due alle 12,45. Fatto un giro nei vicoli, ci presentiamo all'ora stabilita e il locale è già mezzo pieno. I tavoli sono parecchi, molto vicini e apparecchiati semplicemente. L'arredamento è moderno, lo spazio nelle due sale piuttosto angusto, rarissimi gli attaccapanni, una sola, striminzita toilette per un locale che può servire forse trenta coperti e più. Illuminazione non invadente (=scarsa), menu alla lavagna, che obbliga a voltarsi e contorcersi per guardarlo e ad avere occhi d'aquila, visto che nessun raggio di luce lo colpisce. Per fortuna, ci sono i tablet che il cameriere orientale ci porta con i menu scritti in chiaro e pure i prezzi.

Un cestino con del pane e qualche pezzetto di focaccia arriva insieme all'acqua minerale.

Ordiniamo uno sgombro marinato (crudo in un vasetto di vetro, con due crostini a parte), uno sformato di carciofi, come antipasti, che risultano gradevoli ma nulla più. Personalmente odio i vasetti di vetro, moda del momento fra i parvenus della ristorazione.

Come primo trofie al pesto, buone, e ravioli al sugo di gallinella, piacevoli ma non entusiasmanti. Finora le portate ci hanno soddisfatto, ma a tutte sembra mancare quel guizzo che le renda memorabili e inviti a rimangiarle. Proviamo con l'ombrina alla ligure, un trancio di pesce su un letto di purè e pomodoro, che condividiamo e che risulta senz'altro la pietanza migliore servita.

Ai dolci una millefoglie al pistacchio (un altro 'must' di questi tristi tempi della ristorazione televisiveggiante) e delle mele frullate con gelato e crumble, in sé molto buone, ma ancora nell'immancabile vasetto di vetro!

Senza caffè, spendiamo in due 71 euro, in linea con le aspettative. Se si capita a due passi dalla fontana di piazza de Ferrari verso l'ora di pranzo e non si sa dove andare (e non si è nativi, aggiungo) la trattoria Rosmarino può essere scelta con tranquillità. I tempi del servizio sono adatti a chi non ha fretta e vuole chiacchierare (noi siamo usciti dopo le 14,30).

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.