C'è del nuovo in cucina?

Recensione di del 22/06/2018

Meridiana

60 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 60 €

Recensione

Davide Cannavino si è spostato dal suo primo ristorante a Voltri, La Voglia Matta, al centralissimo Meridiana. Questa è la prima notizia. La seconda è che, lavorando sotto una nuova insegna e con una proposta più diversificata, anche la cucina in parte si è modificata. Vedremo se in meglio.

Abbiamo prenotato un tavolo per quattro alle 20 di un venerdì sera estivo: così ci hanno sistemato a un tavolo esterno sulla piazza della Meridiana, anziché nella sala ristorante al primo piano (accesso da Salita San Francesco).

Il menu non è ampio, ma contiene pure un'offerta degustazione a sorpresa dello chef. Intanto che fervono le consultazioni, scegliamo una bottiglia di Nosiola del Trentino e acqua minerale frizzante; le bevande vengono poste su un tavolo di servizio a disposizione del cameriere, giovane ma generoso in spiegazioni delle pietanze, il quale rabbocca di volta in volta i bicchieri. Passi per il vino, ma l'acqua preferisco averla sul tavolo. Come salutino della cucina arrivano ravioli di borragine fritti, minuscoli macaron al pesto, varii bocconcini e pomodorini gradevoli. Optiamo per scelte diverse, ovvero due menu sorpresa e due alla carta. Acciughe fritte ripiene al pesto, ravioli al nero di seppia, con ripieno e condimento di pesce, un fritto di polpo, baccalà (terribilmente salato!) e gamberi di Santa Margherita, una rilettura di cappon magro (piuttosto insipido invece), spaghetti con sugo particolare, maialino croccante (invero asciutto), ottimi dessert (uno dolce-salato, una variazione sul tema del limone), piccolissima pasticceria, caffè o liquori a chiusura.

La cena è stata piacevole; il servizio non ha tenuto bene conto delle tempistiche, perciò sulla prima portata è andato fuori sincrono (due mangiavano, due guardavano). Sui primi Cannavino (o chi era in cucina per lui l'altra sera) si è difeso bene, sui secondi meno. Alla fine sono pur sempre 60€ a testa, che si vorrebbe pagare non solo per l'estetica dei piatti, ma anche per la soddisfazione gustativa. Riproveremo in autunno. Per ora il cambio di location non convince del tutto.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.