Pensavo di avere già recensito questo locale, poic...

Recensione di del 15/01/2010

La Voglia Matta

45 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 45 €

Recensione

Pensavo di avere già recensito questo locale, poichè è uno dei miei preferiti, mi accorgo oggi di non avere ancora provveduto e mi accingo a farlo adesso.
Il ristorante si trova all'estremità di Voltri, da lì parte la litoranea per la Riviera Ligure di Ponente. Il locale si trova in un vicoletto, dietro la strada principale, l'interno è moderno, privilegia i colori forti come il giallo e l'arancio, alla prima impressione può apparire un po' freddo per l'illuminazione forte ed i pavimenti in piastrella chiara, ma è solo un attimo ci pensa il personale a riscaldare l'ambiente con un accoglienza estremamente cordiale. Lo chef, Davide Cannavino, fa capolino dalla cucina, saluta, noi ci dimentichiamo di complimentarci per essere arrivato secondo all'ultimo concorso chef emergenti del nord (ripareremo con la sua collaboratrice a fine cena).
In questo ristorante abbiamo l'abitudine di ordinare il menu sorpresa, cinque portate scelte dallo chef, che non ci hanno mai deluso.
Dopo essersi accertata di eventuali allergie o semplicemente di prodotti non graditi la gentile proprietaria comincia a portare il cestino del pane (di produzione propria, ottimo, con grissini, bocconcini di pane al curry ed alla farina di castagne) e l'acqua minerale in bottiglia.
Per accompagnare la cena scegliamo un prosecco Valdobbiadene DOCG Extra dry Colbelo-Merotto, di colore giallo paglierino e spuma brillante, onesto per il suo prezzo.
Iniziamo con un bicchierino di crema alla liquirizia salata che divide il tavolo, un gusto un pò partcolare.
Tutti concordi nel giudicare ottimi gli antipasti.
Crudo di sugherello con tartufo nero (pesce povero che, privato delle sue spine dalle mani sapienti dello chef, diventa eccezionale).
Triglie scottate su letto di carciofi e spuma di parmigiano.
A seguire ravioli ripieni di pesto con gamberetti crudi (delicatissimi, molto apprezzati).
Il primo piatto doveva essere uno solo, ma questa sera la gentile Katia decide che, essendo a suo parere la porzione un po' scarsa, meritiamo una seconda alternativa, e quindi ci porta farfalle fatte a mano con sugo di palamita(molto buone).
Il secondo è un trancio di nasello (di qualità superiore) su letto di cime di rapa accostato ad una striscia di sugo alla pizzaiola. Le cime di rapa non sono apprezzate da tutti per il loro gusto molto amaro, ma il piatto nel complesso non ci delude (la carne del nasello era cotta in maniera perfetta).
Per i dolci decide la sorte: quattro dessert destinati a caso ai commensali,
questa volta l'appassionata di dolci al cioccolato è stata fortunata, la mousse al cioccolato fondente è arrivata a lei. Per me tarteletta di crema con mele, buonissima, agli uomini millesfoglie allo zabaione e mousse di pistacchio(di gusto leggermente salato, ha incontrato l'apprezzamento del destinatario).
A chiudere due caffè. Dopo il conto vengono gentilmente offerti grappe, cognac, amari.
La serata è stata positiva, con tempi piacevolmente lenti, che concedono all'ospite di rilassarsi in compagnia, dopo una settimana vissuta di corsa.
Prezzo del menu 35 euro, si arriva a 45 euro con vino, acqua, caffè e coperti.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.