Il ristorante La Bigoncia si trova a pochi chilome...

Recensione di del 12/08/2009

La Bigoncia

62 € Prezzo
7 Cucina
6 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 62 €

Recensione

Il ristorante La Bigoncia si trova a pochi chilometri dal casello autostradale di Genova-Nervi, in una piccola oasi verde in mezzo alla città. La cucina dello chef Corrado Carpi è di impronta tradizionale con qualche tocco creativo.
Il ristorante si compone di due salette e di un piccolo pergolato per la bella stagione, l'arredamento è semplice, da moderna trattoria con una mise en place essenziale, ma funzionale.
Il menu propone sia piatti di terra che di mare e non sono previste degustazioni, la carta dei vini non è molto ampia, ma propone qualche buona bottiglia al giusto prezzo.

Viene offerto un calice di prosecco ad accompagnare la buona focaccina fatta in casa mentre il pane è piuttosto banale.
Il nostro vino è stato Pigato U Bacan di Bruna 2006 un ottimo prodotto, da uve leggermente surmature, che gli conferiscono una struttura di tutto rispetto, proposto a euro 29,00.
I piatti.

"Pomodoro ripieno di melanzana con clorofilla di rucola".
Un pomodoro appena scottato con all'interno una brunoise di melanzane spadellate su uno specchio di verde clorofilla; un piatto molto bello, ma fin troppo delicato.

"Cima di vitello ripiena di seppia".
Rivisitazione in chiave marinara di un classico della cucina genovese di terra, dove il gusto deciso e persistente del mollusco prevale sugli altri componenti del ripieno.

"Ravioli di patate e aglio orsino".
Pasta un po' duretta ai bordi, ripieno ben equilibrato dove l'aromatico aglio orsino dona lo sprint alla dolcezza e all'amido delle patate.

"Ravioli con il tuccu" (classico sugo di carne alla genovese).
Il piatto più deludente della serata, la pasta poco cotta, ripieno poco saporito ed il sugo che è solo un lontano parente del vero "tuccu".

"Calamaro ripieno".
Altro classico regionale: il pesce viene riempito e fatto cuocere a lungo con un sughetto di pomodoro e verdure, ben fatto.

"Coscia di coniglio ripiena con brunoise di verdure".
Una grossa coscia di coniglio con un ripieno gustoso ed equilibrato peccato per le verdure arrivate quasi fredde.

"Pesca melba".
Un caposaldo della cucina francese viene servito in una coppa da Martini, la pesca con crema pasticciera e granella di nocciola, golosa.

"Sorbetto al mandarino di Cianciulli" (presidio Slow Food).
Molto buono (un po' ghiacciato) con meringa all'italiana e ciliegie sciroppate.
Il servizio è risultato rapido e preciso, anche se fin troppo serioso e non troppo portato alla spiegazione dei piatti.
In conclusione un buon indirizzo dove provare una cucina semplice, ma non banale con buona materia prima.

BUZZY

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.