Mi sono recato a cena in questo ristorante per due...

Recensione di del 30/06/2012

Panzini

25 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

Mi sono recato a cena in questo ristorante per due sere consecutive dato che mi trovavo a Frosinone per lavoro in una combriccola che in tutto era formata da sei persone. Farò dunque una recensione che riassume entrambe le serate.
Il posto si presenta gradevole, arredato in stile "casereccio" con il mobilio in legno di una bella tinta calda e accogliente.
Entrando ci si trova nella prima sala che conterrà circa una quarantina di coperti; la cosa che balza all'occhio in questa sala è sicuramente la grossa griglia accesa con una bella brace incandescente dove il proprietario (che si rivelerà come tutto il personale simpatico, gioviale e molto alla mano) è intento a cuocere diversi tagli di carne. Da una porta sistemata sul fondo di questa prima sala si accede anche ad una sala per fumatori che però non ho visitato.

Troviamo subito il menu a tavola e osserviamo che il piatto forte sono decisamente i tagli di carne.
La prima sera decidiamo di rinunciare ad antipasti e primi per dedicarci subito al piatto forte. Quando il proprietario viene a prendere l'ordinazione gli chiediamo in cosa consiste un piatto citato a menu come "carne da paura" e, dopo aver scoperto che si tratta di un taglio di carne (tipo costata) marinato in diverse spezie, cotto alla brace e servito con diverse salsine, decidiamo di provare questo piatto stile Tex-Mex. Altri colleghi invece optano per delle tagliate con diversi accompagnamenti come quella al tartufo e quella rucola e pachino. Come contorni ordiniamo insalata mista e patatine.
Il servizio è veloce e la quantità di cibo che ci viene servita è veramente abbondante.
La seconda sera ordianiamo anche qualche antipasto e un piatto di tagliata, ciascuno sempre con i consueti contorni.

Gli antipasti sono vari e molto sfiziosi. I salumi di ottima qualità, una mozzarella di bufala veramente di qualità e servita non fredda di frigo (cosa che permette di gustarne al meglio il sapore), la trippa stufata che si rivela una delle cose migliori del ristorante perché cotta al punto giusto, morbida e veramente saporita, una bruschetta, una frittata arrotolata e ripiena di formaggio e prosciutto, un assaggio di diversi formaggi della zona. Tutto davvero gradevole e servito in grandi quantità.
Le carni come pronosticato sono il vero punto forte; la carne da paura citata in precedenza è gustosa e condita con delle spezie che la rendono molto saporita anche se perde qualche punto per il fatto che non è un taglio dei migliori. Davvero da dieci e lode invece le tagliate. Cotte come richiesto (al momento dell'ordine viene chiesto se al sangue, media cottura o ben cotta), viene servita una generosa porzione di carne cotta alla brace e condita in abbondanza. Io ho assaggiato quella al tartufo che ho apprezzato davvero molto soprattutto per il fatto che il tartufo era messo nella giusta quantità in modo che non coprisse il sapore della carne ma lo esaltasse.
Molto buona anche quella rucola e pachino. In entrambi i casi la carne, nonostante avesse gradi di cottura diversa, si presentava morbida sia nel tagliarla che nel mangiarla. Indice a mio avviso di una carne di qualità.
Oltre ai contorni richiesti poi, il titolare ci ha anche servito delle verdure grigliate, delle patatine fritte non lunghe, per capirci come quelle dei sacchetti di snack, ma tagliate in casa e fritte al momento. Davvero superlative.
Freschissima anche l'insalata mista e le verdure grigliate.

Per concludere il tutto, quando ormai eravamo già sazi e appagati, un buon caffè servito con dei biscottini tipo cantucci (buoni) e a seguire un amaro fatto in casa e ricavato da un insieme di erbe, davvero buono e soprattutto utile.

Non amando i colleghi il vino abbiamo optato per della birra in bottiglia per completare il pasto.

La vera sorpresa è stata il prezzo. Abituato ad una piazza piuttosto costosa (Milano), dove per mangiare della buona carne bisogna spendere non poco, pagare 20 euro la prima sera (senza antipasti) e 30 la seconda è stata la ciliegina sulla torta.
Non so se mi capiterà di tornare ancora a Frosinone, ma se dovesse succedere credo che l'Osteria Panzini sarà una meta obbligata.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.