A Firenze per una breve gita con mio figlio di sei...

Recensione di del 31/03/2012

Osteria di Giovanni

25 € Prezzo
7 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

A Firenze per una breve gita con mio figlio di sei anni, desidero fargli provare un’esperienza speciale anche a tavola, mi affido così alla sensibilità dei recensori di questo sito e la scelta cade sull’Osteria di Giovanni. Nel tardo pomeriggio passo personalmente dal locale per prenotare e, nonostante siano le 16:00, veniamo entrambi accolti con grande cordialità; anche mio figlio esprime un giudizio positivo: il locale piace ad entrambi, è caldo ed accogliente, i profumi che vengono dalla cucina (facilmente visibile da uno dei passaggi nel labirinto di sale – credo siano quattro) sono accoglienti, familiari; gli arredi sono sobri e le tavole sono apparecchiate con gusto, eleganti, ma senza inutili ostentazioni.
Ci presentiamo puntuali alle 19:30 (un po’ presto, ma con un bimbo di sei anni...) e un cameriere molto gentile ci accompagna nella più raccolta delle sale, dove sono già a tavola tre donne che poi scopriremo essere statunitensi e si intratterranno con grande ilarità con mio figlio per tutta la serata. Ci viene offerto un piccolo tavolo per due, ma mio figlio, che è molto socievole, chiede di poter sedere nel tavolo accanto alle tre donne americane, richiesta elegantemente e prontamente accordata, nonostante sia un sabato sera e il tavolo scelto dal bambino sia un tavolo da quattro, avremo così per tutta la serata un tavolo da re! Entro le 20:00, infatti, il locale è strapieno.

Ci vengono servite subito focaccine calde mentre per la cena, dopo aver osservato le succulente offerte del menu, opto per il piatto del giorno: pappardelle al ragù, un piatto classico, certo, ma non banale. La pasta è di ottima qualità e cotta al punto giusto, il ragù è davvero buono, non solo perché ci soddisfa dopo una giornata piena e certo anche faticosa (dopo due ore di treno abbiamo camminato ininterrottamente dalle 14:00 alle 18:00): è davvero speciale, e la prova vera della qualità è la voracità di mio figlio, abituato ad una cucina casalinga che non si lascia intimidire dalle sfide. Il vino della casa è di buona qualità, un toscano verace, non mi pento della mia scelta, anche se la carta dei vini consentirebbe esplorazioni più ampie.
Per il secondo piatto scelgo involtini di cinta con funghi porcini e contorno di biete saltate, non è un piatto di stagione, ma è buono nella sua semplicità; per non creare confusione devo dire che ne abbiamo presa una sola porzione, i piatti sono molto abbondanti e sebbene io sia un vero peso massimo, mio figlio è uno scricciolo.
Non c’è posto per il dolce, ma la serata è stata piacevolissima, con i camerieri che hanno concesso al mio bimbo tutto lo spazio che ha chiesto (portandolo anche a visitare la cucina, una cosa che lui chiede sempre quando siamo a cena in un posto nuovo). Alle nostre vicine di tavolo viene offerto limoncello, noi riceviamo cantucci (produzione dell’Osteria) che, siccome palesemente non riusciremo a consumare in loco, ci vengono confezionati in un sacchetto “per domattina”.
50 euro per una serata di vero, puro, grande piacere. Andateci.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.