Come di consuetudine da qualche mese a questa part...

Recensione di del 31/03/2006

Angiolino

52 € Prezzo
9 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 52 €

Recensione

Come di consuetudine da qualche mese a questa parte, per ragioni sentimentali, mi ritrovo in quel di Firenze per una cena romantica all’insegna dei forti sapori toscani!

E’ una bella serata di inizio primavera, e la mia ragazza ha pensato di prenotare in questa antica trattoria situata in una strada parallela al lungarno verso Palazzo Pitti. Va da sè che trovare parcheggio in queste zone è un' impresa titanica, anche per la zona a traffico limitato che pervade la città, per cui noi scegliamo come sempre di lasciarla leggermente al di fuori del caos, raggiungendo i vari locali percorrendo a piedi le splendide vie del capoluogo toscano.

Puntualissimi arriviamo all’antica trattoria Angiolino, dove un cameriere ci accompagna al tavolo a noi riservato.
Il locale si compone di tre sale, di cui una grande principale in cui è completamente visibile la cucina (particolare che mi ha lietamente sorpreso ed affascinato), posta alla fine della stanza ed “incorniciata” da svariati prodotti della terra.
Dalla sala principale si accede ad altre due salette più piccole, in cui si respira la stessa atmosfera di trattoria antica!
Come nella maggior parte dei ristoranti di Firenze, i locali, che mantengono l’antica struttura originale, sono arredati in stile povero con molti oggetti e bottiglie alle pareti che ti catapultano in un’altra epoca, e lo spazio per i tavoli è sfruttato al massimo, per cui è necessario ritagliarsi da soli un piccolo angolo di intimità.. anche se il locale si rivelerà un po’ troppo chiassoso, vista la presenza di alcuna tavolate di stranieri poco consoni all’atmosfera espressa dal locale.

Dopo esserci accomodati, ci viene portato il menu, che consta di circa 6/7 scelte per portata ed una carta dei vini composta unicamente da vini toscani con un discreto ricarico (nel senso che ho visto decisamente di peggio).
A questo punto, noi decidiamo di andare sul classico con due antipasti toscani di crostini e affettati ed una bella Fiorentina per due.

Antipasti: il piatto non si rivela particolarmente degno di nota per quantità,invece la qualità si è mostrata medio/alta. Si compone dei alcune fette di prosciutto crudo davvero delizioso, del salame discretamente buono, della finocchiona molto buona anche se tagliata leggermente sottile (sia a me che alla mia ragazza piace un taglio più alto) e dei crostini di fegato decisamente buoni. Vorrei aggiungere una nota alla descrizione dei crostini dicendo che solitamente, nella ricetta classica, il pane che li compone non viene prima tostato come invece è stato per questi da noi provati, e che ho trovato un tocco interessante.

Secondi: la Fiorentina ci viene portata al tavolo già tagliata, come d’usanza, e si rivela decisamente ottima come cottura e qualità della carne. La scioglievoleza della carne in bocca è davvero notevole, come lo stesso gusto, ma non avevo dubbi sul fatto che sarebbe stata una scelta azzeccata.
Ancor più buona si è rivelata la carne che il cameriere ha lasciato adesa all’osso e su cui ci siamo “scagliati” facendo attenzione a non lasciarne alcuna traccia, visto che, come voi Mangioni più esperti certamente saprete, la parte vicina all’osso è sempre la più deliziosa. La carne è stata accompagnata da delle patate arrosto e dei fagioli all’olio veramente buoni entrambi.

La cena è stata innaffiata da un Nipozzano Rufina Riserva 2002 Marchesi Antinori, decisamente azzeccata come scelta, che ha piacevolmente accompagnato il pasteggio.

A fine cena abbiamo optato per due dolci, un tiramisù ed un gelato crema e cioccolato, discreti ma non particolarmente degni di nota, e due caffè.

Alla fine della piacevolissima cena,arriva la nota un po’ dolente,ovvero il conto:
due Coperti a 3,10euro, una bottiglia di Acqua Naturale a 2,00euro, una bottiglia di Nipozzano Riserva a 22,00euro, due porzioni di Affettati e crostini a 13,00euro, una Bistecca per 2 a 45,00euro, un piatto di Patate arrosto a 3,50euro, un piatto di Fagioli all’olio a 3,50euro, due Caffè a 3,10euro, in più il 10% di Servizio vaòe a dire 9,52 euro.
Per un totale di 104,72euro.. e come avrete di certo notato, non ci sono stati fatti pagare i dolci, non so se volontariamente o meno!

Quello che ci ha lasciato un po’ peplessi è il fatto che la Fiorentina costava 38€/Kg e quindi, per pagarla 45€, dovremmo averne mangiata 1,2Kg, che a dire il vero non mi è proprio parso. Però sono convinto che il problema è nel solito sistema di pesata con l’intero osso, che te ne porta via quasi la metà.

E poi è alquanto assurdo dover pagare il coperto e come se non bastasse addirittura il 10% di servizio.. ma servizio di che?

Comunque se il mio giudizio è estremamente positivo per la qualità del cibo, è un po’ negativo per quel che riguarda il rapporto qualità/prezzo, che giudico personalmente normale!
Alla prossima

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.