Situato sulle colline sovrastanti Fermignano, Cà M...

Recensione di del 27/02/2010

Agriturismo Ca' Maddalena

30 € Prezzo
7 Cucina
9 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Situato sulle colline sovrastanti Fermignano, Cà Maddalena è un bell'agriturismo ricavato in un casolare rustico e gode d'una vista magnifica sui monti dell'appennino marchigiano. La strada per raggiungerlo è un po' tortuosa e sterrata, ma ben tenuta.
Siamo stati fatti accomodare in una saletta in cui stava pranzando una coppia. Volendo si può anche pranzare all'esterno.

Cominciamo subito con un antipasto: salumi prodotti con i maiali di Cinta incrociata con la comune, da loro allevati allo stato semi-brado; un insalatina di cavolo cappuccio, cipolla rossa alici e balsamico, geniale nella sua semplicità; una sorta di carpaccio e della polenta con fagioli. Accanto al pane fatto in casa (buono ma salato, e io lo amo sciapo), un'ottima crescia calda tradizionale.

Poi è venuto un bis di primi: gnocchi al ragù d'anatra, piccoli, morbidi, fatti in casa, molto valido anche il ragù, molto ricco, forse un po' troppo rosso e abbondante. L'altro primo erano dei cappellettoni ripieni di prosciutto con panna fresca e spinaci, davvero un bell'equilibrio fra il forte sapore del prosciutto e la delicatezza del sugo. Abbiamo anche chiesto un assaggino di ravioli di zucca gialla con fonduta e aceto balsamico, sicuramente buoni ma l'accostamento è troppo forte per i miei gusti, non riuscirei mai a mangiarne mai un piatto intero.

Veniamo ai secondi: grigliata mista del maiale di cui sopra, che è davvero un gran bel maiale; io sinceramente però non l'avrei condita (perlomeno non salsiccia e costine) con l'extravergine.
Davvero speciale anche la grigliata d'agnello, saporito e tenerissimo.
Non mi ha convinto l'altro secondo, stinco di vitello alle erbe aromatiche: io mi aspettavo un piatto diverso, invece era una sorta di pasticciata in rosso. Si intuiva comunque il valore della materia prima, vitello di razza marchigiana anch'esso allevato da loro.
Grave caduta invece sull'unico contorno ordinato, patate ripassate al lardo. Il lardo era infatti vecchio, con una punta di rancido. Ciò mi impedisce di dare l'8 che la cucina avrebbe altrimenti meritato.

Molto buoni invece i diversi dolci (io ho sentito solo quelli secchi), accompagnati da una bottiglia di Malvasia e da due di grappa, lasciate sul tavolo a fine pasto.
Come vino due bottiglie di Rosso Piceno, a detta degli altri (per me solo acqua) molto valido.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.