La valli dell’Appennino emiliano regalano tesori s...

Recensione di del 09/11/2008

Fratelli Salini

25 € Prezzo
10 Cucina
8 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

La valli dell’Appennino emiliano regalano tesori sia paesaggistici sia gastronomici di valore assoluto: bella novità, diranno i più, ma permettete che racconti di questa bella esperienza, fatta al ristorante dell’albergo dei Fratelli Salini.
Siamo in due, ospiti anche per la notte: i gentilissimi titolari ci fanno accomodare in una sala ampia, linda, familiare.

Su loro suggerimento cominciamo con un antipasto di salumi che più locali non si può, visto che sono di loro produzione: pancetta dolcissima, una coppa di sette mesi dalla tenue venatura di grasso, tra le più delicate che abbia mai provato ed un salamino che per impasto può ricordare le migliori produzioni di Felino, seppur con un gusto tutto suo. La chicca è però un altro tipo di salame, più “prezioso”: la mariola, di cui i titolari sono unici produttori in Italia, una pasta selezionata, resa irresistibile dall’aggiunta di guanciale rifilato a mano, insaccata nel budello gentile e stagionata per sette mesi; la dolcezza di questa meraviglia è indescrivibile, così come la sua complessa e continua evoluzione in bocca. A far da cornice al viaggio alla “scoperta” della migliore norcineria locale, gustosissime verdurine sottaceto.

Saltiamo il primo e dirigiamo sicuri sui secondi di carne: fiocco di maiale arrosto (tenero e sapido senza eccesso di grasso alcuno) e un’eccezionale costata di vitella, saporita e tenera oltre ogni aspettativa (la “filiera” corta della materia prima è ancora garantita dal fatto che i titolari sono macellai). Un contorno d’insalata verde e delle gustosissime patate fritte (pure queste locali, pelate al momento) accompagnano egregiamente le nostre pietanze.

Dulcis in fundo, una porzione di crostata con confettura di prugne, morbida e profumata e, manco a dirlo, casalinga.

Una bottiglia di minerale naturale e un Gutturnio riserva, rigorosamente fermo, accompagnano la cena, chiusa con due caffè e una grappa.
I titolari dell’esercizio hanno guidato con intelligenza e informazione continua le nostre scelte, mettendoci a nostro agio, “regalandoci” così una piacevole e gustosa serata.
Conto di 50 euro: non male.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.