Le strane recensioni discordanti degli altri mangi...

Recensione di del 27/08/2005

La Corte dei Sapori

44 € Prezzo
4 Cucina
6 Ambiente
4 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Negativo
Prezzo per persona bevande incluse: 44 €

Recensione

Le strane recensioni discordanti degli altri mangioni, ieri sera, ci incuriosiscono, decidiamo quindi di prenotare verso le nove in questo ristorante vicino a casa.

La serata è uggiosa e, arrivando già col buio, non riusciamo a vedere il grande parco che circonda il ristorante. Mettiamo la macchina nel parcheggio privato. L’impressione del locale, da fuori, è un po’ scarna, nulla di entusiasmante, entrando la situazione al primo impatto migliora leggermente, anche se davvero di poco, l’arredamento, e nel complesso il gusto di cui è intriso il locale, ci sembra troppo pomposo, non ci fa affatto una buona impressione, comunque, decidiamo di non lasciarci scoraggiare e cominciamo la nostra serata.

All’ingresso ci viene detto dal cuoco immagino, dato il suo vestiario, di sederci nel tavolo da due che preferiamo, così facciamo. La sala è una sola, le sedie e i tavoli sono in smidollino, le tovaglie e i piatti si sposano bene tra loro giocando sui colori del verde. Dopo qualche minuto una cameriera ci versa dello spumante come aperitivo, doveva essere rimasto aperto qualche tempo perché era sgasato. I menù ci vengono portati dopo poco.

Le scelte si dividono tra tre menù principali, uno a base di carne, uno a base di pesce e uno vegetariano. Il mio commensale sceglie un menù a base di pesce composto da due antipasti, pesce persico con purea di carote e tortino di salmone fumé con zucchine, un primo, fusilli con gamberi e zenzero e un secondo, rosone di mare. Il tutto risultava abbastanza scarso come sapore, poco convincente.
La stessa cosa vale per le mie scelte, come antipasto una Julienne di tacchinella agli agrumi mentre come secondo prendo anch’io i fusilli che molto stranamente mi vengono portati molto prima rispetto al mio commensale ed eccessivamente cotti.

Il servizio risulta abbastanza sbrigativo e scostante, degno di nota che il pane ci sia stato servito solo a metà cena e stantio.

L’unica nota positiva della serata è stato un discreto tortino al cioccolato come dolce.

• Per un menù degustazione (33) che oltre alle portate precedenti elencate comprendeva anche dolce e caffè,
• un antipasto alla carta (8),
• un primo (9),
• un caffè (2),
• una grappa (4)
• una bottiglia di vino (24),
• una bottiglia d’acqua (2)
• due coperti (4)
abbiamo speso 86 euro in due, non credo ci metterò mai più piede.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.