Ultima serata in quel di Dublino, dopo quattro gio...

Recensione di del 19/03/2011

The Pig's Ear

70 € Prezzo
8 Cucina
9 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 70 €

Recensione

Ultima serata in quel di Dublino, dopo quattro giorni di lavoro intenso e decidiamo di farci un regalino prenotando in questo delizioso ristorante che si trova a pochi passi da Grafton Street, la principale arteria dello shopping dublinese ed a pochi passi da Temple Bar. Ci presentiamo in tre intorno alle 20 (dopo aver prenotato, i coperti non sono molti, sicuramente conviene) e veniamo fatti accomodare in uno dei tavoli ad angolo. Sicuramente il setting è molto piacevole, pochi tavoli abbastanza distanziati, sembra quasi di essere a casa piuttosto che in un ristorante.

La cameriera (gentilissima e molto carina) passerà diverse volte prima di poter prendere l'ordine dato che la nostra indecisione è totale....ogni piatto presente nel menu è veramente intrigante e la scelta alla fine non sarà per niente semplice.

Comunque alla fine procediamo e decidiamo di ordinare un antipasto extra da dividere più i nostri piatti. Dividiamo pertanto un "Butter Potted Crab with Spiced Mayonnaise & Melba Crisps", diciamo una terrina di granchio con della maionese leggermente piccante e dei crostini di pane sottilissimi: veramente ben fatto e sfizioso, il modo ideale per cominciare e per aprirci lo stomaco.
Come antipasto per me "Whiskey Cured Salmon with Horseradish Mayonnaise, Soda Bread & Pickled Cucumber": qualità del salmone assolutamente eccezionale. Per i miei colleghi uno sfiziosissimo "Warm Glazed St. Tola Goats Cheese with Basil, Organic Beetroot & Rye Crisp": anche in questo caso piatto veramente sfizioso, una combinazione di sapori a dir poco eccezionale. Il tutto viene anche presentato in modo originale, cosa che invoglia sicuramente a provare altri piatti.
Passiamo alle portate principali.
Per me: "The 'Pig's Ear' Lough Erne Milk Fed Lamb Shepherds Pie", la famosa torta del pastore molto diffusa nelle isole britanniche, un misto di carne (praticamente simile ad un ragù) con verdure tritate (piselli, carote ecc.), il tutto ricoperto da uno strato di patate, una specie di purè denso: per me assolutamente meravigliosa, il piatto migliore della serata.
Anche i miei colleghi saranno soddisfatti delle loro scelte, ma non avendo avuto modo di assaggiare i loro piatti non posso riportare ulteriori commenti.
Non soddisfatti della cena comunque abbondante, decidiamo di esagerare e non ci facciamo mancare nemmeno il dolce: "Vanilla Cheese Cake with Berry Jam & Hob Nob Biscuit": delizioso anche se abbastanza pesantuccio e presentato in una maniera molto originale all'interno di un vasetto (stile contenitore di marmellata). Chiudiamo con un caffè espresso decente, considerato alla latitudine in cui ci troviamo. Tutta la cena è stata abbondantemente innaffiata da un ottimo vino della zona sud del Rodano, un Vacqueyras del Domaine de la Bouissiere del 2008, perfetto compagno della serata.

Rapporto qualità/prezzo corretto per la qualità di quanto provato, per la location e per il servizio. Sarò di nuovo a Dublino a gennaio e probabilmente non mancherò l'occasione per tornarci.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.