Il locale è situato sulla via principale che attra...

Recensione di del 05/08/2006

Osteria Quattro Gatti

30 € Prezzo
3 Cucina
5 Ambiente
3 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Il locale è situato sulla via principale che attraversa Dolceacqua, paesino medievale della Val Nervia. Il ristorante non ha posteggio quindi occorre usufruire di quelli pubblici.

Attratti da una invitante lavagnetta che reclamizzava un menu fisso di quattro portate a base di pesce a 28 euro ci siamo lasciati catturare e ci siamo accomodati in questo locale composto di una sala interna e un dehors sotto un pergolato fresco ma un po' buio.
Me ne aveva parlato bene un'amica del posto e quindi mi son sentita di provare, sebbene nessuna guida lo menzionasse.

La carta dei vini è molto scarna e il servizio ci è parso subito piuttosto caotico. Oltre ai proprietari, ogni tanto faceva la sua apparizione in sala la cuoca, improvvisandosi cameriera per poi tornare frettolosamente in cucina.

Ci sono stati serviti subito due antipasti:
- insalata di gamberi accompagnati da salsine piccanti. Una era un composto piccante non meglio identificato, l'altra una mostarda tipo "Maille" che si compra al supermercato. Ho trovato assolutamente inappropriato questo abbinamento in quanto il forte sapore della mostarda "uccideva" completamente il sapore delicato dei gamberi.
- una insalatina tiepida di pesce San Pietro con verdurine, accompagnata da un cous cous spolverato di curcuma. Niente male, purtroppo l'unico piatto gradevole della serata.

Abbiamo proseguito con una pasta con pesce spada e zucchine trombette per la quale ho fatto davvero fatica a individuare un qualsivoglia sapore. Gli altri avventori chiedevano sale e pepe per insaporire il piatto. Io non amo aggiungere troppo sale e quindi ho optato per mangiarla insipida.

La delusione maggiore è stata il coniglio al vino rosso. Uno dei piatti tipici della Val Nervia, di solito cucinato con il vino Rossese che è la DOC di questa zona. Il trucco sta nell'arrivare ad ottenere un fondo di cottura non troppo denso ma nemmeno troppo liquido. Il coniglio di questo ristorante purtroppo era più assimilabile a un brodo che a un secondo di carne.

Nel complesso razioni abbondanti, ma senza personalità.

I tempi di attesa tra il primo e il secondo sono stati eterni al punto che ci siamo chiesti se si fossero dimenticati di noi, a conferma della prima impressione di caos che avevamo avuto accomodandoci.

Il prezzo era fisso dunque non abbiamo avuto sorprese al momento del conto.
Non lo consiglierei.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.