Avevo sentito dell’apertura di questo nuovo ristor...

Recensione di del 18/01/2008

Brindo by Orlando

37 € Prezzo
9 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 37 €

Recensione

Avevo sentito dell’apertura di questo nuovo ristorante a Cusago da parte di uno dei fratelli Bordin gestori anche del più famoso “Da Orlando” e venerdì sera previa prenotazione (che consiglio dato la capienza dell’ambiente), con mia moglie abbiamo deciso di provarne la cucina.
All’ingresso siamo stati accolti dal gestore che cordialmente, ci ha accompagnati al nostro tavolo, il ristorante come dicevo è piccolo ma molto accogliente, arredato con gusto, adatto per cene romantiche, con tinte calde e luci soft, sufficienti però per una buona lettura del menu.

Quasi subito ci è stato portato un vassoietto di pane di loro produzione e le brochure dei menu, un menu abbastanza vario diviso in più parti, a partite dai 9 euro ad un massimo di 19 euro e contempla antipasti, primi caldi, secondi di carne e pesce sia cotti che crudi e i dolci, più una lista dei vini a mio parere molto buona.

Io ho iniziato con orzo mantecato allo zafferano con radicchio trevisano e tocchetti di luganega, mentre mia moglie si è orientata sulla zuppetta di ceci e code di gamberi con bacon croccante, piatti serviti caldi al punto giusto e decorati in modo elegante; l’orzo era ben cotto e la mantecatura era cremosa.

Abbiamo proseguito con una tartara di tonno e mozzarella di bufala con pomodori secchi per mia moglie mentre io consigliato sapientemente dal gestore ho optato per una selezione di crudo di pesce cosi composta: code di gambero su letto di zucca frullata, crudo di tonno con misticanza meditterranea,millefoglie di branzino, mozzarella di bufala, capesante e peperoni piquillo. Anche questi piatti sono stati presentati in modo sapiente creando nel piatto un un gioco di colori e la freschezza dei prodotti ne ha esaltato anche i sapori freschi e delicati.

Per quanto riguarda i dolci, la carta prevedeva una scelta tra Mousse al cioccolato bianco con salsa agli agrumi, Cassata all’italiana con crema al cioccolato, Crème Brûlée e Panna cotta al caffè chiaro con baby irish-coffee; tutti i dolci sono di loro produzione. La scelta è ricaduta sulla mousse e sulla cassata all’italiana: entrambi erano “dolci“ al punto giusto, una particolare nota per la cassata, dove, la morbidezza della ricotta con i canditi, si sposava divinamente al croccante delle nocciole e ai pezzetti di cioccolato bianco.

Come vino ho scelto un Prosecco di Valdobbiadene Brut “Bosco di Gica“ delle cantine Adami; noi abbiamo preso l’intera bottiglia ma è possibile gustare il vino anche a bicchiere, modalità che ho apprezzato, consentendone l’assaggio anche a chi non si sente in grado di berne una bottiglia intera, una bottiglia di minerale gassata e alla fine due caffè.
Il totale è stato di 75 euro circa, per una spesa di 37 euro circa a persona, giusto visto il rapporto qualità/prezzo.
Come detto in precedenza consiglio la prenotazione dato il numero ristretto di coperti,mentre per il parcheggio non vi sono problemi.
Cucina 9. Servizio 9. Ambiente 9.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.