Beh, certo, essere sempre in giro per lavoro ha i ...

Recensione di del 09/06/2010

Taverna Pane e Vino

30 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Beh, certo, essere sempre in giro per lavoro ha i suoi lati positivi, e così mi sono trovata con un invito a cena a Cortona (Arezzo).
Siamo in Toscana, ai confini con l’Umbria, e già il paesaggio contribuisce a creare l’atmosfera adatta. Il parcheggio non è un concetto reale in questo luogo, quindi si lascia la macchina dove possibile (con un occhio alle righe blu e ai divieti di sosta) e si sale a piedi. La passeggiata fa venire appetito e scioglie l’animo dalle tensioni della giornata: si attraversano viette, vicoli, scorci di scale medievali dalle quali ti aspetti compaia una dama in abiti dell’epoca. I balestrucci gridano nel cielo coi loro voli in circolo. Si arriva nella piazzetta principale ed ecco il ristorante. Una enoteca-trattoria-casa del gusto.

Ceniamo all’aperto, tra le piante che delimitano lo spazio dei tavoli.
Il gestore è molto giovane, ci spiega che loro pongono la massima attenzione nella scelta dei fornitori, che siano quanto possibile della zona e forniscano prodotti di elevata e garantita qualità ed origine controllata. Quindi il menu può variare a seconda della disponibilità giornaliera. Proprio come il pescato del giorno nei bei locali sul mare.
Siamo in quattro e ci lasciamo consigliare volentieri.

Antipasti misti (abbinati a Prosecco di Valdobbiadene, produttore Nino Franco: molto fresco e frizzante): assortimento di bruschette, con lardo di Colonnata, con crema di legumi, con scamorza filante; grissini di sesamo fatti in casa con mortadella Pasquini, direttamente da Bologna; formaggi misti con assaggio di confetture; affettati misti (cinta senese, salame di Cortona, lardo di Colonnata).

La portata principale (abbinata a vino Nobile di Montepulciano del 2004 produttore Romeo): tartara di Chianina. Un trionfo! Strati di carne freschissima con olio, pepe, olive e capperi disposti come in una millefoglie, tra sottili bruschettine croccanti. Si mangia con le mani lasciando sbrodolare l’olio gustosissimo. Delizia per gli amanti della carne cruda.

Dolci (vini consigliati: Vinsanto e Don PX maturato in botti dal 1979, una prelibatezza): semifreddo al croccantino; crostata di pesche e noci appena fatta, si sente il profumo del burro e della frutta; torta al cioccolato Pistocchi, fatta con sole fave di cacao e crema di latte, senza uova né zucchero, accompagnata da topping al cioccolato e fette di pera. Un vero paradiso per il palato.
Acqua e caffè.

Poi sparecchiano e tolgono i tavoli perché di giorno lì c’è un negozio di frutta.
Tutto per soli 30 euro a testa. Da non crederci!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.