Già tre quattro volte sono andata a cenare nelle o...

Recensione di del 30/10/2007

Antica Osteria Lungoladda

32 € Prezzo
10 Cucina
10 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 32 €

Recensione

Già tre quattro volte sono andata a cenare nelle osterie della “Famiglia Scolari” per assaporare i diversi tipi di cucina e per scoprire i vari tipi d’ambiente; ma questa è la seconda volta che ritorno nell’ “Antica Osteria Lungoladda” perché ne sono veramente rimasta colpita (e ci ritornerò tutte le volte che potrò!).
Si trova lungo le rive del fiume Adda, da dove si può ammirare un splendido tramonto dopo una breve passeggiata prima di cena. E’ un ambiente tranquillo, molto piacevole immerso nella tradizione dei "vecchi" tempi. E’ un’osteria antica come non se ne vedono più in giro con tanto di camino. La cucina è ottima e la cortesia è di casa. La squisita e calda accoglienza che la titolare riserva personalmente a tutti gli ospiti ricorda le osterie a conduzione famigliare di una volta. Il prezzo poi, assolutamente equilibrato per il rapporto qualità/prezzo.

Eravamo in due persone ed abbiamo scelto il menu della rassegna autunnale. C’erano veramente molti piatti che, come abbiamo potuto constatare dalla volta precedente, ti saziano; perciò andavamo molto piano a mangiare e la maggior parte delle portate non le finivamo neanche per poter lasciare un posticino per il dolce (i piatti sono veramente tanti e molto abbondanti; quindi se siete dei buoni gustai e avete molto appetito, vi consiglio vivamente di andare a provare tutte le delizie che l’“Antica Osteria Lungoladda” offre!). Tutte pietanze, comunque, legate alla tradizione lodigiana.

Abbiamo iniziato con gli antipasti: un tris di salami al tagliere (ottimo il cacciatorino d’asino, è quello più scuro) accompagnati dalla raspadura; seguito dalle spettacolari polpettine della nonna, le ovaline di polenta al gongorzola delicate e leggere; e poi, un elogio al pipetto rosso di patate con bondiola, veramente ottimo...da provare! Per finire gli antipasti: la trippa di ragù alle verdure.
Non essendo una pazza di trippa, non l’ho ordinata ma ho solo assaggiato un po’ dal mio ragazzo, e devo dire che è molto buona, succulenta.

Come primi è stato servito un risotto al pannerone, provolone e Raspadura, che personalmente mi ha fatto impazzire! Delicato e leggermente aromatizzato. A seguire i ravioloni di carne che si sposavano perfettamente con il burro e la salvia, saporiti al punto giusto lasciando un leggero retrogusto di noce moscata.

Come secondo è stato presentato un arrosto di vitello veramente tenero e cotto al punto giusto che deliziava il palato e si scioglieva in bocca in maniera sublime, arricchito da patate al forno, e poi un coniglio alla cacciatora con polenta.

E per finire: un semifreddo meringato con cioccolata calda, molto molto invitante!
L'ottimo pranzo è stato naturalmente accompagnato da un buon "San Colombano" rosso, acqua e caffè.
Consiglio vivamente di provare questo ristorante! Io ci ritornerò appena potrò.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.