Pranzo per due al ristorante Via Del Borgo a Conco...

Recensione di del 29/04/2006

Via del Borgo

58 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 58 €

Recensione

Pranzo per due al ristorante Via Del Borgo a Concorezzo.
Il locale è caratterizzato da un'ampia e luminosissima veranda che dà su un piccolo e curato giardino. I tavoli sono ben distanziati e sufficientemente spaziosi, la mise en place di buon livello, gli arredi un mix di contemporaneo e di classico. Sui tavoli ed alle pareti sono presenti numerose opere d'arte.
Il servizio è professionale ed efficiente, cordiale e disponibile.

Dopo una breve scorsa alla carta abbiamo optato per una delle tre soluzioni degustazione, il "Menu Degustazione" appunto, proposto a 44 € bevande escluse.
Segnalo che abbiamo chiesto la sostituzione di una portata e che ci è stata accordata senza problemi.
Notevole la scelta di bottiglie di piccolo formato: la nostra scelta è ricaduta su un alsaziano, un ottimo Tokaj Pinot Gris Domaine Paul Blanck & Fils del 2001.
Originale e funzionale la carta dei vini, suddivisa non per area geografica, ma per vitigno.

Per iniziare un piccolo appetizer: una polpettina fritta, leggera e gustosa.

Antipasti
Ad aprire le danze un "Gelato all'olio extra vergine d'oliva con scampetti marinati e pomodorini al forno", probabilmente il piatto migliore della giornata, eccellente la qualità dei crostacei ed intrigante la preparazione.
A seguire delle "Verdure novelle scottate con filetti di triglia e emulsione di ricci di mare", piatto delicatissimo, ma comunque interessante.

Primi
Il menu originario prevedeva un "Risotto mantecato coi piselli, carpaccio di cernia ed erbe fritte", ma come anticipato abbiamo chiesto di sostituirlo con dei "Fusilli di Gragnano saltati nel sugo di pesce ai profumi mediterranei". Il giudizio di questo piatto è stato penalizzato dall'abbondante presenza di capperi, ingrediente che non amo molto. Comunque godibile e tecnicamente ben realizzato.
A chiudere la sezione dei primi "Passatelli con mazzancolle al sentore di timo e lemongrass", probabilmente la portata più banale della serie, soprattutto a causa della quasi totale assenza di sapore.

Secondi
Il menu degustazione prevede la possibilità di scegliere tra due secondi: per me "Sanpietro panato alle mandorle con asparagi verdi e purea di ricotta", buono, ma non memorabile; per lei "Filetto di manzo cotto in padella alle due salse di rabarbaro e di formaggio". Buona la qualità della carne, piuttosto semplice, ma impeccabile, la preparazione.

Dolci
Per concludere è possibile scegliere una degustazione di formaggi o il dessert (anche se dal menu sembrava fossero inclusi entrambi). Questa volta abbiamo optato entrambi per il dessert, purtroppo a scelta dello chef.
Nell'attesa ci sono è stato servito il predessert, un "Soufflè freddo al cioccolato con frutti di bosco", ed una alzatina di piccola pasticceria, ottima.
A seguire "Tris di krapfen con tris di salse" (alla crema, al cioccolato ed alla fragola) per me, un po’ pesante e stucchevole, probabilmente a causa della componente fritta, e "Tortino al cioccolato con gelato alla banana" per lei.
Per concludere due caffè e delle praline di cioccolato.

Menzione speciale per l'eccellente cestino del pane che annovera diversi tipi di mignon, ottimi cracker e fragranti grissini.

Conto finale a 116,50 € per due menu degustazione (88 €), una bottiglia di vino da 375ml (17,30 €), due bottiglie d'acqua (5,60 €) e due caffè (5,60 €). Abbastanza buono il rapporto qualità prezzo.

Un cappello blu sfiorato, a causa di una cucina sì positiva, ma non sempre completamente convincente. Sicuramente da riprovare, magari con un menu diverso, per verificare le effettive potenzialità dello chef, che segnalo essere membro dell'associazione JRE.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.