Un'esperienza pazzescamente negativa

Recensione di del 29/09/2018

Tourlè

30 € Prezzo
4 Cucina
4 Ambiente
5 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Solitamente non vado nei posti "tanta quantità, poca qualità" come i "giri pizza" o gli "all you can eat" perchè ho troppo rispetto per il mio corpo e le cose che ingerisco devono essere di qualità, devono avere gusto, darmi una sensazione, mi devono piacere. Altrimenti perchè andare a cena fuori? Se è solo per vedere gli amici, li puoi invitare a casa o vederti al parco.

Ma chi ti dice che nei posti "tanta quantità" non riescano a coniugare "decenza" con quantità?

E quindi mosso da un po' di apertura verso il mondo di massa... mi convinco e visto che siamo anche in tanti, pranotiamo al Tourlè di Concorrezzo.

Abbiamo tanti bambini e quindi prenotiamo per le 19.30. Alle 19.45 saremo tutti seduti al tavolo e pronti per ordinare. Il locale è ancora mezzo vuoto e nonostante questo le birre e le bevande in generale arrivano un po' a spizzica e bocconi.

Ma non è un problema. Siamo in tanti.

Dal menu vedo che ci sono anche delle proposte di carne e fajitas e non volendo mangiare la pizza, che comunque ordineremo da dividere , ordino una fajitas mista pollo e manzo.

E qui mi arriva già una richiesta strana (per le fajitas): la cottura del manzo. Di getto rispondo al sangue, ma poi penso a come è fatta una fajitas e quindi cambio dicendo che lo vorrei media cottura. Già mi immaginavo il sangue del manzo che navigava tra pollo e verdure.

Il locale si riempie e il frastuono diventa quasi insopportabile.

Arrivano le pizze che contrariamente al resto è mangiabile, cartonate, ma mangiabili (forse per la fame).

Quindi arrivano le portate. Le mie Fajitas consistono in massimo 8 pezzettini di pollo, insieme a delle verdure (peperoni) bruciati con di fianco una montagna di formaggio bianco e arancione e tre tortillas, il tutto messo in un piatto. Sopra al formaggio tre ciotoline con le salse avocado, bbq e un'altra non identificata.

E il manzo? di cui mi hai chiesto anche la cottura?

Visto il piatto, lascio stare e inizio a comporre le mie tortillas... tutto freddo: tortillas, carne, peperoni. Il formaggio, che comunque cerco di evitare dato l'aspetto chimico, non solo non si scioglie, ma rischia quasi di rassodarsi ulteriormente. Risultato penoso. Ovviamente mangerò le tre tortillas e i pezzettini di pollo, lasciando peperoni bruciati e formaggio, se così si può chiamare.

I miei commensali che hanno preso la "picana" hanno avuto sorte ancora più difficile: il commento di uno di loro è stato "carta vetrata".

Dei temerari si buttano sul dolce che evito accuratamente e mi lancio sul caffè che è anche decente, ma che ovviamente ho dovuto chiedere due volte.

Di ristoranti l'Italia e il mondo sono pieni, ma allora perché non diamo un segnale a questi posti dove regna l'ignoranza, l'arroganza di sapere fare un mestiere che non è il loro, l'approssimazione e l'incapacità e li lasciamo al loro destino, li lasciamo chiudere, magari riusciranno a trovare la loro strada che sicuramente sarà lontana dalla cucina.

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.