Non mi dilungherò sul locale ampiamente descritto ...

Recensione di del 28/11/2012

I Tigli ... a Lago

75 € Prezzo
10 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 75 €

Recensione

Non mi dilungherò sul locale ampiamente descritto in altre recensioni, dirò sostanto che è il tipico ristorante (35 coperti circa) dove mi piace cenare: in tranquillità e con tavoli ben distanziati.
Ma andiamo al sodo.
La serata inizia con un flûte di champagne Victor le June ad accompagnare un benvenuto dello chef composto da tre stuzzichini: un cubo di carota glassato, del salmone tenerissimo e delle sfoglie di patata blu.
Tutto molto buono.
Primo antipasto: Battuto di gamberi bianchi selvaggi, foglio di acqua di pomodoro, carciofi e pop-corn di amaranto. Un piatto superlativo dove i vari gusti si abbinano perfettamente.
Secondo antipasto: Sfogliata di black cod, misticanza, emulsione di ostrica, lamponi freschi e cialda di patate. Un piatto "solo" normale o forse semplicemente inferiore al precedente; unico neo l'emulsione di ostrica si perdeva tra gli altri sapori. Mi viene proposto un bis che accetto più che volentieri.
Con questi piatti è stato servito un Sauvignon-Tramin di 13 gradi leggermente aromatico che ben si abbinava con il cibo proposto.
Come terza portata un cavallo di battaglia del locale: Cappuccino di baccalà e spuma leggera di parmigiano, frollino salato. All'apparenza questo piatto sembra effettivamente un cappuccino servito in tazza, nella realtà si rivela una crema delicatissima di baccalà da mangiarsi, come consiglia il maître, "in piedi" ovvero mischiando la schiuma del cappuccino fatta con la spuma di parmigiano ed il baccalà.
Che dire, lo avevo già provato, ma è un piatto che stupisce sempre.
Per finire un risotto acquerello invecchiato un anno con chele di astice, mantecato allo stracchino, ginger ed origano fresco, emulsione di pomodoro datterino. In questo piatto lo chef si è superato. Se i risotti, a mio parere erano il suo tallone d'Achille, l'abbinamento dei sapori ed il loro equilibrio in questo piatto è davvero notevole.
Con questi piatti ci è stato servito un Müller Thurgau Tramin molto fresco ed aromatico.
Per finire il dolce: rivisitazione del tiramisù glassato con cioccolato al 72% in abbinamento ad un bicchiere di zibibbo. Come sempre i dolci di questo ristorante mi piacciono, ma è un'opinione assolutamente personale, proprio perchè non sono troppo dolci. Anche questa portata ha avuto un giudizio più che positivo.
La serata si è conclusa con un buon caffè e della piccola pasticceria.
Conto finale 150 euro in due. Un prezzo assolutamente adeguato sia alla qualità della materia prima utilizzata nelle preparazioni sia alla ricerca che si trova in questi piatti.
Se poi lo paragoniamo ai conti di altri locali "stellati" lo definirei con un ottimo rapporto qualità/prezzo.
Una menzione al servizio, di alto livello come si conviene ad un ristorante di questo tipo pur rimanendo sufficientemente informale.
In sintesi, un'ottima sosta per chi si trovasse dalla parti di Como.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.