Tra i ristoranti più noti e meglio considerati del...

Recensione di del 26/08/2012

Lou Ressignon

20 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 20 €

Recensione

Tra i ristoranti più noti e meglio considerati della Val d’Aosta c’è Lou Ressignon, ubicato a Cogne, dove alloggio per questo weekend con mia moglie.
Ottime ragioni per provarlo e per assaggiare la rinomata zuppa di Cogne che vi viene cucinata. Tra l’altro, grazie ad una convenzione con il meublé dove alloggiamo, possiamo fruire dello sconto del 10%

Prenotiamo con sola mezz’ora di anticipo. Ci viene assegnato l’ultimo tavolo disponibile, ubicato al piano inferiore, in un ambiente non brutto, ma decisamente meno caratteristico della sala del piano superiore.
In fondo c’è una griglia ove vengono preparati i piatti anche per i commensali del piano superiore. Le comunicazioni vengono effettuate attraverso un interfono, certamente pratico per l’organizzazione del ristorante, ma abbastanza fastidioso per la voce gracchiante che diffonde.

Il nostro tavolo è ampio, potendo ospitare agevolmente quattro persone. È apparecchiato con tovaglia e tovaglioli di stoffa, bicchieri per l’acqua e bei calici di cristallo per il vino.
In un cestino sono disposte fette di pane bianco e nero, oltre ad eccellenti grissini confezionati appositamente per Lou Ressignon. Mia moglie li trova talmente buoni e friabili da riproporsi di chiedere il permesso di portarsi via gli avanzi.
Il servizio è svolto da giovani ragazzi, molto gentili e professionali, di cui apprezziamo anche l’ottima capacità di descrivere la composizione dei piatti serviti e le modalità per cucinarli.
L’ampia lista dei vini comprende circa centocinquanta etichette, con una ovvia predominanza dei vini valdostani. Sono anche apprezzabilmente presenti una trentina di proposte in mezza bottiglia, tra le quali scegliamo un Fumin Lo Triolet 2010, che subito apprezziamo per sapore e profumi e che si rivelerà un buon abbinamento con la zuppa.

A Cogne è del tutto inutile chiedere acqua minerale, sicché ci facciamo portare una brocca d’acqua buona e fresca.

Nell’attesa della zuppa ci viene offerta come mise en bouche una misticanza di insalata e ribes con mini fettine di filetto di maiale affumicato.
Finalmente ci viene servita una zuppiera di seupetta à la cogneintze, che ci era stata presentata come piatto unico, la cui abbondanza non ci consente di consumarla per intero.
La seupetta è un piatto popolare di origine contadina, la cui preparazione non è però semplicissima.
Della descrizione fatta dal solerte cameriere ricordo che si tratta di riso in brodo di carne sfumato al vino bianco, con fontina, crostoni di pane semi integrale saltati al burro e con l’aromatizzazione derivante dall’aggiunta di un pizzico di cannella.
Buona, gustosa, con un sapore peculiare, diverso dalla più nota fondue, con un contenuto calorico che doveva soddisfare il fabbisogno energetico di persone impegnate in lavori pesanti nel freddo ambiente montano.
Dopo la zuppa mia moglie desidera qualcosa di rinfrescante: frutti di bosco con gelato alla panna. Il piatto servito comprende una ricca varietà di frutti, che vanno dalle fragole alle more, al ribes, ai lamponi ed ai mirtilli.

In conclusione è stata una cena piacevole, troppo semplice per esprimere una valutazione articolata sulla cucina, ma tale da consentire il riscontro della cura con cui vengono preparati i piatti e da ingenerare il desiderio di ritornare per assaporare le altre specialità.
Il servizio è efficiente, professionale e sorridente
L’ambiente è complessivamente caldo e confortevole, più al piano superiore che a quello inferiore

Il conto di 41 euro (scontato a 37 grazie all’accordo con il meublé Du Soleil) appare contenuto sia in assoluto sia in rapporto alla piacevolezza complessiva della cena. In dettaglio: 5 euro per due coperti, 18 euro per due primi (di fatto piatti unici), 5 euro per un dolce, 13 euro per mezza bottiglia di vino.
Ricevuta fiscale n. 2225 del 26 agosto 2012

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.