Il ristorante si trova a circa un chilometro dall’...

Recensione di del 15/06/2012

Lou Bequet

41 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 41 €

Recensione

Il ristorante si trova a circa un chilometro dall’abitato di Cogne e si può pertanto raggiungere agevolmente mediante una passeggiata lungo la strada che costeggia i pratoni di Sant’Orso.
L’ambiente interno è molto caldo, in stile tipicamente montano: la sala da pranzo, ad angolo, è divisa in due da un’ampia colonna ed il soffitto è costituito da in travi di legno; sono presenti molte fotografie alle pareti. Circondano i tavoli, spaziosi, delle comode sedie in legno e delle panche rivestite con sedute imbottite. La nostra tavola, al cui centro è posto un vasetto con profumatissimi fiori di lavanda, è elegantemente apparecchiata: tovaglie bianche e sottotovaglie a quadretti rossi, sottopiatti in legno.
La temperatura interna, a dire il vero, è qualche grado sopra il giusto.

Siamo in sei adulti accompagnati da due bellissime bambine, che però non consumeranno nulla per cena. Una gentile cameriera ci porta i menu e ci fa prendere visione dei piatti del giorno, annotati in gessetto su di una grande lavagna posta proprio di fronte al nostro tavolo. Contestualmente ci serve un amuse bouche costituita da una creme fraiche alle erbe, freschissima, che spalmiamo su fettine di pane casereccio molto gradevole. Crema e pane verranno immediatamente sostituiti non appena consumati.

Ordiniamo due bottiglie di vino, una di bianco Ribolla Gialla dei Colli Orientali del Friuli, Dorigo 2010, 12,5% ed una di rosso, un Vin du Prevot dell’Institut Agricol Regional di Aosta, quest’ultimo molto corposo ed interessante.

Partiamo con l’ordinazione di sei antipasti. Io opto per l’angus marinato ai porcini con mozzarella di bufala. Il piatto è piacevole, la marinatura ai porcini risulta davvero particolare poiché conferisce alla carne, tagliata a fettine sottili ed appoggiata su un letto di misticanza, una profumazione intensa e delicata allo stesso tempo. Non comprendo del tutto, invece, la presenza della mozzarella – pur di per sé buona – che secondo me non si abbina del tutto correttamente al resto del piatto. Gli altri antipasti sono il c.d. piatto del cacciatore (un misto di salumi e fois gras) ed un’insalatina tiepida di coniglio con vinaigrette di ciliege.

Come primo, scelgo le pappardelle al caffè con porcini. Il piatto è da me molto apprezzato. Il leggerissimo retrogusto al caffè lega perfettamente la pasta fresca, sicuramente fatta in casa, con il sugo ai porcini. Piatto promosso. I miei commensali scelgono chi una classica zuppa di cipolle, chi i ravioli di toma e polenta su vellutata di baccalà e chi, infine, i malfatti ai carciofi freschi e crema di olive taggiasche. Soprattutto quest’ ultimo piatto riscuote notevole successo.

Come secondo ordiniamo tre bistecche di angus irlandese alla griglia con asparagi e salsa al dragoncello. La cotoletta, non molto spessa, risulta tenera e gustosa. Perfetto l’abbinamento con la salsa al dragoncello, servita a parte in una mini lattiera di porcellana, e con gli asparagi (due bianchi e due verdi). Qualche piccola patatina arrosto completa il piatto, che complessivamente ci soddisfa ampiamente.

Concludiamo con cinque dessert. La mia scelta cade sulla torta della casa con mele caramellate, sfoglia e cannella. Si tratta, sostanzialmente, di una versione della tarte tatin, servita tiepida ed accompagnata da una pallina di gelato alla vaniglia. Buona. Altri dolci serviti sono la crema di Cogne in quattro versioni (originale ed interessante) e una millefoglie alle fragole.

Il conto ammonta complessivamente ad Euro 243,50, per un esborso pro-capite pari ad Euro 41 circa. Il servizio è stato celere e cortese ed il rapporto qualità/prezzo è a mio avviso molto positivo: non posso che suggerire agli amici Mangioni in visita a Cogne un passaggio al Lou Bequet.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.