Attirato dai giudizi costantemente positivi che si...

Recensione di del 17/06/2011

Da Felice

48 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 48 €

Recensione

Attirato dai giudizi costantemente positivi che si trovano sia su questo sito sia su svariate guide gastronomiche, prenoto per una cena che ha anche lo scopo di “risarcirci”, me e mia moglie, di un pomeriggio faticosamente trascorso a completare gli ultimi dettagli (ma non finiscono mai!) dell’arredo di casa.
Al locale si accede scendendo qualche scalino. Colpisce la “pulizia” estetica e la studiata semplicità dell’ambiente, tutta giocata su tonalità di colore calde, chiare e luminose. L’apparecchiatura è essenziale ma elegante. Niente vista mare, né paccottiglia marinara ad adornare pareti e soffitto e, almeno stasera, neppure particolare affollamento: per una cena in relax, ottimo così!

Il responsabile di sala controlla la prenotazione sul registro e ci accompagna al tavolo che ci ha assegnato. Siamo quattro, perché ci hanno raggiunto mia figlia e il suo moroso.
Subito un cameriere ci fornisce i menu e la carta dei vini: mentre ci apprestiamo a scegliere, arriva in tavola un “amuse bouche” costituito da un delicato tortino di verdure tiepido, accompagnato da un calice di prosecco.
La carta propone una scelta tra cinque/sei alternative per ciò che riguarda antipasti e primi piatti; per i secondi (che nella carta sono chiamati “pietanze”: l’ho trovata una dizione di gusto retrò bellissima) si dice soltanto che sono proposti in base al pescato del giorno.
Intanto ordiniamo le bevande: due bottiglie di acqua minerale ed una di Falanghina “Villa Raiano”, vino di colore paglierino piuttosto carico, dal sapore morbido e persistente.

Decidiamo per quattro primi piatti: chicche al ragù di totanasse, tagliolini alla bottarga fresca di rondanino, e due ravioli di cernia con sugo di calamari e trombette. Posso giudicare in particolare i miei tagliolini: pasta casalinga ottima per la tenuta in cottura, saporito ma delicato nella sua semplicità il condimento. Anche i miei commensali hanno gradito molto i loro piatti.

Istruiti a voce dal cameriere per i secondi piatti (alcuni sono elencati su una lavagna collocata in bella mostra in prossimità della cucina, ma non esauriscono le proposte della serata), ordiniamo tre grigliate miste ed un trancio di corvina con patate e aromi. Le grigliate sono soprattutto non banali e scontate nel loro assortimento; in più, la semplicità della preparazione lascia intatta ed esalta la qualità della materia prima.

Per poterci considerare completamente soddisfatti, ordiniamo i dessert: zuppetta di ciliegie con gelato al fiordilatte, zuppa inglese, due tortini di ricotta ai frutti di bosco accompagnati da un bicchierino di fragolino. Anche in questo caso non banali le preparazioni e le presentazioni (ad esempio, la mia zuppa inglese è servita in una piccola arbanella con tappo a pressione, di quelle che si usavano per conservare la marmellata). Squisito in particolare il tortino, che mia moglie mi ha generosamente consentito di assaggiare.

Terminiamo con i caffè e chiediamo il conto. Paghiamo complessivamente 192,00 euro: 41,00 euro i quattro primi piatti, 101,00 euro i quattro secondi piatti, 24,00 euro i quattro dolci, 18,00 euro la Falanghina, 8,00 euro i caffè e l’acqua minerale.
Il locale non ha deluso le nostre aspettative: l’ambiente è confortevole e di sobria eleganza, la cucina si basa su materia prima di qualità ottima e la propone con preparazioni semplici ma originali, il servizio è svolto con simpatia, accurato e non invadente.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.