Nell'occasione di una rimpatriata tra amici, essen...

Recensione di del 23/08/2011

Osteria La Torre

25 € Prezzo
8 Cucina
9 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

Nell'occasione di una rimpatriata tra amici, essendo in zona, ed un po' obbligati dal fatto che da quelle parti, pur generossisime di locali di buona qualità, al martedì a pranzo di agosto è difficile mangiare perchè, tra chiusure per turno, per ferie o perchè certi locali lavorano soltanto di sera, non è facile trovare un locale aperto. Per fortuna La Torre lo era.

Il locale è sotto i portici della via principale della bellissima Cherasco. Consiste in una sala grande, arredata con gusto e senza eccessi, con i tavoli non troppo vicini ed apparecchiati ad arte, anche se con semplicità. Dato il gran caldo afoso di quel giorno, abbiamo gradito un'aria condizionata regolata ad arte, che rendeva il locale confortevole senza farsi sentire.

Per vino abbiamo ordinato il raro Pelaverga di Verduno, un vino che non ha certo il carattere dei rossi suoi conterranei, ma è risutato molto gradevole, specialmente durante un pranzo agostano. Il vino è stato servito ad arte.
Un punto a sfavore è secondo me legato al servizio: in un locale del livello de La Torre trovo inammissibile il menu presentato a voce, che rende spesso problematica la scelta, e non è possibile regolarsi liberamente anche in base ai prezzi di quello che si sceglie.
Il servizio era paziente e cortese, anche se ai limiti della pedanteria, nella presentazione delle pietanze.

Ho iniziato con un tris di antipasti.
Un paradossale "tonno di coniglio" con zucchine (a mio gusto non eccezionale), poi acciughe e pomodori secchi in salsa di fagiolini (questo veramente speciale, con le acciughe di prima qualità e dissalate veramente ad arte) e poi un uovo cotto a bassa temperatura in salsa di pomodoro (banalissimo, difficile da ricordare).
Primo.
Ho preso gnocchi al castelmagno (notevoli e godibilissimi) ed ho assaggiato i ravioli di carne presi per i miei bimbi (buoni, ma abbastanza banali) e i ravioli con fiori di zucca e robiola presi da mia moglie: anch'essi buoni, ma senza riuscire a strappare l'"oh!" di meraviglia.
Considerato che il clima non spingeva all'abbuffata, ho optato poi per un assaggio di formaggi al carrello, con una scelta di prodotti eccezionale: sette diversi formaggi piemontesi che, per un "formaggiofilo" come me è stato una vera delizia.
Per dessert ho preso una invitantissima, all'occhio, tarte Tatin di mela con crema. All'assaggio è risultata buona, ma da come si presentava mi aspettavo di più.

Considerato che nessun commensale ha preso secondi impegnativi di carne, il conto è stato comunque onesto, perche siamo stati in una media di 25 euro circa a testa. Per riassumere il locale accogliente permette di mangiare onestamente, con un'offerta di qualità, anche se non riesce a essere indimenticabile.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.