Recensione di del 03/09/2014

Due Spade

107 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 107 €

Recensione

Moglie in vacanza, appuntamento rinviato, solo per cena, decido di tornare al "Due Spade", e, verificata la disponibilità di un tavolo, mi presento alle 20 e 30.

Le due sale del ristorante, sobriamente arredate, sono piene, a parte una tavolata di amici, tutti tavoli da due.

Accompagnato al tavolo, insieme al menù, mi vengono offerti tre stuzzichini, pani fritti ed una cialda al parmigiano.

Consultata la carta dei vini, chiedo se abbiano anche mezze bottiglie di champagne e mi dicono di ordinare quel che preferisco che pagherò al consumo, la scelta cade su Jacquesson 737, che berrò quasi totalmente.

Alla lettura del menù sono attirato da diversi piatti. Chiedo quindi se sia possibile avere della mezze porzioni e, nonostante non sia indicato, si dichiarano disponibili in questo senso.

Sceglierò due primi, "Lasagnette verdi, mozzarella, melanzane e pesto al basilico" e "Tortelli di vitello con crema al parmigiano Reggiano", per secondo "Filetto di vitello con scorzette di limone e millefoglie di patate", precisando che mi sarebbe piaciuto provare come antipasto il "Tortino di cipolla al sale grosso e tartufo nero estivo" ma che non penso di riuscire a mangiare tutto.

Poco dopo, insieme allo champagne, mi servono un cestino di diversi pani assortiti, croissant salati ed una focaccia molto alta, che adoro e a cui non resisto.

A gradita sorpresa mi viene portato il tortino di cipolle che avevo deciso di scartare a beneficio dei primi e che apprezzo molto.

Comincerò con la lasagnetta, morbida dentro, ben gratinata sopra, adeguatamente bilanciata la mozzarella e la melanzana, il pesto è a parte nel piatto per consentire di aggiungerlo a piacere, la preferisco senza. Molto buona.

Seguiranno i tortelloni, come da mia richiesta un po' più morbidi dello standard, serviti su una deliziosa base di crema di parmigiano che li ricopre anche. Ottimi.

E' il momento del secondo, il filetto di vitello è cotto al punto giusto, morbido, saporito e delicato, non mi convince appieno il condimento al limone, a mio parere un po' invadente, buona la millefoglie di patate, morbida, calda e ben gratinata, mi dispiacerà lasciarne la metà ma, come temevo, la gola mi ha spinto a prendere troppi piatti.

Declinando la proposta del dolce mi servono un piatto di piccola pasticceria: deliziosi i pezzetti di diversa cioccolata, e mi viene detto che non posso non provare il loro gelato alla crema e vaniglia del Madagascar, accetto precisando che ne ne portino un assaggio che si rivelerà una coppetta. Ottimo.

Bevo ancora un bicchiere di champagne in attesa del conto e, piacevole sorpresa, scopro che non mi sono stati addebitati l'antipasto e la coppetta di gelato.

Il servizio, mai invadente, è al contempo attento, si occuperanno di rabboccare sempre i miei bicchieri di acqua e vino, di verificare che abbia apprezzato ogni portata e, come già detto, mi offriranno anche i due assaggi dei piatti a cui avevo deciso di rinunciare.

Trovo ottimo il rapporto qualità/prezzo considerando che lo champagne ha inciso sul totale per 70 dei 107 Euro.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.