Immerso nel verde e raggiungibile dopo aver percor...

Recensione di del 23/05/2009

Agriturismo Il Molino

25 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

Immerso nel verde e raggiungibile dopo aver percorso una stretta strada sterrata, questo agriturismo, un po' fuori dagli schemi e forse per questo più intrigante, sorprenderà chiunque abbia la ventura d'imbattersi nella sua insegna, ben visibile sulla statale che conduce a Cavaglià. Intensi odori di campagna e un molino che fa sentire la sua stridula voce introducono una tipica costruzione agreste.

Condotto con arguzia e un tocco di sana follia da Roberto, il suo anfitrione, che ha saputo trasformare una vecchia cascina in un luogo allegro e coinvolgente dove è molto piacevole fermarsi, Il Molino si segnala per la semplicità delle sue proposte, in cui oltre ad essere presente la tradizione piemontese fa capolino qualche timido spunto creativo.

Al suo interno il locale si presenta piuttosto dimesso, con un arredo dalla marcata impronta contadina che caratterizza la sala principale, idonea ad ospitare anche piccole cerimonie, alla quale fa da contraltare un'altra più piccola, una sorta di taverna bar, che risulta più raccolta e meno rumorosa. Un ambiente, dunque, rustico, disseminato di tavoli discretamente apparecchiati, che non tradisce le sue origini.

Il servizio, un po' lento ma molto premuroso, è curato dalla dinamica Cristina che, ben coadiuvata da due validi collaboratori, si rivela una preziosa guida nella problematica scelta dei non pochi menu a prezzo fisso, dove comunque è soprattutto la carne a rivestire il ruolo principale.

Le varie proposte, a parte qualche eccezione, hanno in comune cinque antipasti, che variano in relazione alle disponibilità del momento, il tagliere dei formaggi. Il giorno della visita, riservandoci di integrare la nostra scelta di "pane e pasta" con qualche pietanza alla carta ci sono stati serviti come benvenuto due salatini, uno al formaggio e l'altro alle verdure, seguiti in successione da salame, pancetta, carne cruda, pesce in carpione, tortino agli asparagi e infine dal cosiddetto "san carlino" (crema di formaggio fresco alle erbe). Vere e proprie leccornie che, grazie anche all'accorta scelta delle materie prime, hanno deliziato il palato al di là di ogni rosea aspettativa.

Dopo un ragionevole lasso di tempo il sospirato arrivo, come da espressa richiesta, di un abbondante assaggio di pasta fresca fatta in casa che comprendeva dei buoni maltagliati al ragù e dei non meno gradevoli agnolotti al pomodoro.

In chiusura l'imperdibile degustazione di eccellenti tome prodotte, secondo quanto riferitoci, solo ed esclusivamente con latte crudo. Rimandando ad un'altra occasione, per mancanza di spazio, la valutazione delle offerte "alla brace", che appaiono variegate e molto interessanti, tra le quali citiamo lo "spiedone", "la gran grigliata mista" e "la costata", non abbiamo potuto rinunciare al "dolce" suggello, che annovera una delicata e fragrante torta alle mele ed un'altra, altrettanto meritevole, con crema e cioccolato.

Occorre aggiungere che tutte le composizioni includono anche le bevande, tra le quali si fa notare il vino rosso della casa che ben si abbina con le varie portate. Sono presenti tuttavia per i più esigenti etichette regionali di sicuro interesse come l'Erbaluce di Caluso.

In conclusione un indirizzo molto schietto dove va in scena una cucina "alla buona" senza troppe pretese, ma che sa farsi apprezzare per la calda accoglienza e l'ottimo rapporto qualità/prezzo. Abbiamo speso 25 euro a testa.

rexmaximo

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.