Ci hanno dato retta

Recensione di del 23/01/2014

Dac a Trà

62 € Prezzo
9 Cucina
7 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 62 €

Recensione

"Dac a Tra" in brianzolo significa "dagli retta”, così ci spiega la gentile cameriera che ci "darà retta" tutta la sera.

Entrando si ha quasi l’impressione di essere in un ristorante di mare, visto che il colore predominante è il blu. L’ambiente è molto luminoso e i tavoli, ben distanziati tra loro, sono tutti apparecchiati con una semplice e sobria eleganza.

Per un poco, anzi nullo, appassionato di calcio come me, il pallone e la coppa (sinceramente ignoro quale), stonano molto con l’ambiente circostante visto che solitamente calcio ed eleganza non sono proprio sinonimi.

Ma tralasciando la mia vena snob, vi racconto la cena che è proseguita senza falli e senza neanche un espulso.

Ci portano imediatamente un piatto con il pane: grissini, focaccia, pan brioche, pane integrale e schiacciatine tutti veemente squisiti e tiepidi.
Insieme ci viene portata una piacevole soluzione: brioche morbidissima da intingere in un brodetto al missoltino, pesce di lago molto saporito che offre all’intingolo un sapore deciso. Buona soluzione. Iniziamo bevendo un aperitivo offerto dalla casa con un prosecco molto buono, ma di cui non ricordo la cantina.

Il menu presenta piatti di pesce e di carne, ma personalmente sceglierò tutto a base di pesce, mentre la mia compagna farà l’opposto.

Purtroppo bevo da solo questa sera e quindi, mi accontento, oltre ai due bicchieri di prosecco di scegliere un bianco al bicchiere: una falanghina ben equilibrata. Per questo motivo non ho dato neanche un’occhiata alla carta dei vini.

Entrambi scegliamo un primo e un secondo, ma tra gli antipasti c’è un piatto che non vorrei perdermi e quindi chiedo di poterlo dividere con la mia compagna: “Calamaro farcito al pane aromatico e insalate cotte, crema di cozze e zenzero”.
Il piatto è presentato con un calamaro a testa, diviso in due con il ciuffo da parte. La crema di cozze e zenzero è inserita nel piatto ed è accompagnata da quattro diversi officinali finemente tritati. Il piatto è veramente bello e buono, dove il gusto del calamaro viene esaltato dalla crema di cozze e zenzero. Molto buono: 9.

Dopo questo inizio siamo ancora più curiosi e le nostre aspettative sono ancora più alte.
E’ quindi il momento dei primi piatti: “Cappelletti ripieni di coda di bue brasata su crema di patate” per la mia dolce metà e “Spaghetti alla chitarra con gamberi rossi, cime di rapa e lingotto di caviale” per me.

Il mio primo piatto è strepitoso: gli spaghetti sono serviti a nido su un letto a specchio di crema di cime di rapa, che vengono usate a pezzi anche come condimento degli spaghetti. Gamberi squisiti, appena scottati. Unica pecca per il lingotto di caviale che non mi sembra dia nulla al piatto se non il nome. Voto del piatto, 8.

I cappelletti di coda di bue sono molto saporiti e ben serviti su questa crema di patate poco densa che accompagna il gusto del cappelletto sovrapposizione di sapori. Voto del piatto da parte della mia compagna: 8.

Arriviamo quindi ai secondi e il mio bicchiere ha bisogno di una seconda visita da parte della bottiglia di falanghina.

La mia ospite sceglie “Spallette di coniglio cotte lentamente con cardi profumati alla liquirizia”. La carne è veramente molto tenera e cucinata alla perfezione. Il cardo non sa di liquirizia, che secondo me avrebbe dato un tocco particolare alla pietanza. Voto al piatto 7,5.

Il mio piatto invece si chiama “Filetti di sogliola e capesante come a Milano”. Alla vista il mio piatto è un capolavoro e al gusto è ancora meglio. Il “come a Milano” vuole ricordare il risotto allo zafferano ed è realizzato con una crema di patate allo zafferano. I filetti di sogliola sono arrotolati sulla capasanta, non so se sono stati cotti su piastra o al forno, serviti con una bronoise molto grossolana di carote e cipolla di Tropea. Piatto squisito, voto 8.

Chiudiamo con un dolce: “Sfera di cioccolato con spuma di pere, gelato allo zenzero e zafferano”.

Esperienza molto positiva. Bravi, assolutamente da riprovare per una conferma ulteriore.
A presto

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.