Siamo a Castelletto Ticino, come riferimento prend...

Recensione di del 30/07/2009

Osteria Rosso di Sera

59 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 59 €

Recensione

Siamo a Castelletto Ticino, come riferimento prenderemo per tutti la nuova rotondona dell’Esselunga delle vecchie tre strade di Dormelletto (chi conosce la zona se le ricorderà sicuramente) sia per chi viene da Sesto Calende sia per chi viene da Arona e per chi esce dalla A8 venendo da Milano o Domodossola a Castelletto Ticino.
Occorre girare attorno alla rotonda e prendere per l’imbocco dell’autostrada, in pratica sulla statale che va in direzione di Oleggio Borgo Ticino Novara (quindi chi esce dall’autostrada deve girare attorno alla rotonda e tornare indietro come se dovesse riprenderla), ma fatta la rotonda appena saliti sopra il ponticello dovete fare attenzione all’imbocco di una stradina in discesa sulla destra (c’era e forse c’è ancora un cartello indicante “Glisente” una frazione di Castelletto Ticino), ecco appena finita quella discesina di 30 metri, sulla destra ecco in nostro ristorante.
Abbiamo prenotato qualche ora prima, consiglio di farlo specie in estate specie se si vuole mangiare su una “terrazzina” soppalco a piano strada (il posto è molto tranquillo e il passaggio delle auto è estremamente irrilevante ai fini di un disturbo), noi entriamo in quanto preferiamo il locale interno in quanto climatizzato.
Ingresso molto curato nei particolari, precedentemente era una vecchia osteria, i proprietari hanno decisamente costruito un locale di buon livello, mangeremo in una saletta con appartata con 8/9 tavolini per due.
Il locale propone anche serate di degustazione in particolare di vini essendo una Enoteca con Cucina, in effetti abbiamo una carta vini assolutamente ben assortita per qualità e prezzi.
Ci accomodiamo di fianco al camino, tovaglia bianca, tovaglioli rossi in panno carta di buona qualità, calice per vino, bicchiere per acqua, posate in acciaio, musica di sottofondo, un bel ambiente.
Il personale è cortese, educato, professionale e decisamente riservato, non invade con la presenza, forse fin troppo distaccato, ma per alcuni è meglio così.
La sala nel tempo è diventata chiassosa a causa di un gruppo di otto persone che davano di voce (ma, il mondo è vario), se dovessi scegliere per una cena intimamente romantica certo non opterei per questo locale, salvo prenotare la saletta intera.
Saltiamo il menu assaggi.

Il mio commensale prende un antipasto di polpo caldo con patate, 10 euro.
Io mi butto su zucchine ripiene di carne macinata, 10 euro.

Due risi carnaroli selezione “mare a quadretti” al profumo di zafferano con caciucco alla livornese, 10 euro a porzione.

Decidiamo di mangiare due secondi diversi per assaggiare carne e pesce
Filetto di maialino cotto nel fieno maggengo e patate al forno 14 euro.
Gallinella di Mare all’acqua pazza 14 euro.

Morbido al cioccolato “settantadue per cento” con cuore di panna cotta alla menta, 5 euro.
Passata di fragole fresche con sorbetto al Monito, 5 euro.
Tutte le portate sono state coreograficamente ben gestite e presentate nei vari piatti, scodelle, tegliette, ecc.
Una minerale frizzante. Un Gewürztraminer cantina di Terlano. Una bottiglia di prosecco. Due caffè.
117 euro in due: 59 euro a persona.
Un po’ troppo forse, ma tutto sommato accettabile

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.