Decidiamo un sabato sera di recarci a cena presso ...

Recensione di del 23/04/2011

Al Tranvai d'Antan

60 € Prezzo
10 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 60 €

Recensione

Decidiamo un sabato sera di recarci a cena presso questo bel ristorante, non tanto lontano da casa. Dopo aver posteggiato ci rechiamo all'entrata dove veniamo accolti dal patron Luca. Trovo sia sempre piacevole sedersi a tavola in questo posto, nella saletta principale c'è tutto quello che occorre per far sentire il cliente come se fosse a casa di amici: c'è una stufa che è sempre accesa quando fa un po’ freddo, il pianoforte a coda che funge ormai anche da supporto per numerose libri d'arte e guide enologiche, c'è un grande scaffale pieno di libri che non sono lì per far scena, ma perché vengono abitualmente letti da qualcuno. Insomma un ambiente caldo ed accogliente che ben dispone. Veniamo subito acqua dotati e ci viene portato il menu, un semplice foglio fissato su tavoletta lignea contenente l'offerta gastronomica. Offerta limitata a pochi piatti per portata, in virtù del fatto che qui lo chef prepara e cucina tutto in giornata se non addirittura al momento.

Riceviamo un piccolo benvenuto composto da un tortino di farro con sopra un poco di crescenza, appena fusa. Semplice, leggero e buonissimo. Ricevo l'antipasto ordinato: un carpaccio di branzino con fettine di pompelmo. Composizione gradevole, le fettine di pompelmo aggiungono un leggero sapore acidulo al pesce, ma il tutto è comunque una somma bilanciata di sapori. Non rimpiango l'assenza del finocchio, originariamente presente nella ricetta ma da me scartato in quanto ingrediente "nemico".
La mia metà invece prende una composizione di seppioline e calamaretti al vapore, servite coricate sopra un letto di mousse di fagioli neri messicani al profumo di rosmarino. Ebbene: all'assaggio gentilmente concessomi rimpiango amaramente di non aver scelto questo piatto, anzi no, avrei voluto mangiare entrambi gli antipasti poiché entrambi erano perfetti. La mousse di fagioli neri è stata un esperienza brevissima, ma intensa per il sottoscritto, peccato non ci sia verso di sottrarre allo chef tal segreto. Nel frattempo avevamo ricevuto in tavola anche il pane: finalmente un eccellente pane! Composto da panini freschissimi e caldi, ai semi di sesamo, di papavero ecc. serviti in un simpatico sacchetto di carta.

I primi arrivano dopo una modesta attesa di circa 15 minuti (considerato che una sola persona, lo chef, si arrangia a far tutto). Io e la mia compagna prendiamo entrambi un piatto di gnocchi di patate con fonduta di Castelmagno e tome piemontesi. Questo primo non è da meno degli antipasti, come qualità delle materie prime e come composizione del piatto. Va detto che questa portata viene servita con un terzo ingrediente a sorpresa, nel nostro caso è una grattatina di scaglie di cioccolato, che dona al piatto un tocco fine e discreto, ma molto apprezzato.

Per secondo ho preso un filetto di branzino in crosta di patate (l'orata presente in menu non era stata consegnata fresca in giornata e quindi...). Mi viene spontaneo esprimere un ulteriore elogio alla mano del patron dopo aver assaggiato questo secondo. Siamo parecchio lontani dal mare, eppure difficilmente si sarebbe potuto far di meglio anche nei locali più blasonati in tema di pesce. La mia compagna invece ha ordinato un cartoccio di pesce, contenente un misto di orata, calamari, code di gambero. Nomi apparentemente abusati e logori, eppure qui risultano essere mai banali. Anche questo piatto, a detta sua, è buonissimo.

Concludiamo scegliendo entrambi lo stesso dessert: uno squisito tortino caldo di cioccolato fondente, signori miei, questo dolce è uno spettacolo! Mai, sottolineo e ripeto, mai mangiato così buono, da nessuna parte, nemmeno nelle migliori cioccolaterie. La nostra cena è stata accompagnata da una mezza di un eccellente bianco valtellinese del 2006.
Concludendo: location ottima, ottima la cucina e gradevole il servizio. Questi parametri mi permettono, con sicurezza e tranquillità di assegnare sicuramente un cappello blu e di indicare senza tema di smentita il rapporto qualità/prezzo come ottimo.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.