Il nostro primo approccio con la steak house–pizze...

Recensione di del 07/10/2008

Mucca Flo Steak House

23 € Prezzo
7 Cucina
6 Ambiente
5 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 23 €

Recensione

Il nostro primo approccio con la steak house–pizzeria Flò non è dei migliori: quando telefoniamo per prenotare ci viene tassativcamente detto che dobbiamo essere lì per le 20:30, non più tardi. Noi veramente volevamo prenotare per le 20:45, dato che alcuni amici lavorano a Milano e non sempre i treni sono esattamente puntuali, ma accettiamo di buon grado questa imposizione.
Il locale dall’esterno non è particolarmente invitante: si trova su una via poco centrale di Carate, proprio di fianco ad un distributore di benzina. La posizione decentrata, rende però agevole la ricerca del parcheggio.
Oltrepassata la piccola veranda delimitata da alcune vetrare, dove nella bella stagione si può cenare all’aperto con vista strada – benzinaio, si entra nel locale: sulla destra c’è la cassa seguita dalla sala ristorante, sulla sinistra il bagno e la cucina.
La sala ristorante non è molto grande, credo che disponga di circa 50/60 coperti, le pareti sono color avorio e ci sono alcuni murales con paesaggi di campagna e mucche.
La mucca è il tema portante del ristorante, che ne ha fatto anche il proprio logo, ed è ricorrente praticamente ovunque: alle pareti numerosi quadri e vicino alla cassa una vetrina contenente centinaia di oggetti a forma di questo animale.
A dare il bevenuto ai clienti all’ingresso c’è una grossa mucca gonfiabile viola della Milka.
I tavoli sono in legno chiaro, così come le sedie dalla forma arrotondata, carine. Tovaglie e tovaglioli di stoffa color avorio, niente coprimacchia.
Sono già presenti in tavola i calici per il vino, che non sono stati tolti a chi ha ordinato la birra, come non sono stati mai portati i bicchieri adatti per chi ha ordinato l’acqua e la Coca Cola.
Siamo in dieci e tutti decidiamo di mangiare pizza. Le proposte in menu sono parecchie: dalle classiche a pizze più sfiziose, tutte servite su taglieri di legno.
Nell’attesa ordiniamo una porzione di patatine fritte, servita con bustine di maionese, senape e ketchup. Classiche patatine surgelate.
Le pizze sono grandi e dalla forma ovale, la pasta è sottilissima, ma molto buona e bella croccante ai bordi, i vari condimenti sono dosati in giusta quantità.
Io ordino una pizza golosona con pomodoro fresco a cubetti, mozzarella di bufala, provola affumicata e basilico. Ottimo accostamento di sapori, per nulla monotono.
Altre pizze ordinate: Stelvio con porcini e bresaola, quattro stagioni con pomodoro, mozzarella, prosciutto cotto e farcitura, boscaiola con porcini, taleggio, prosciutto cotto e scaglie di grana, margherita, prosciutto e funghi, rucola e grana.
Ci concediamo quasi tutti un dolce: per me un semifreddo al torroncino affogato al caffè, niente di particolare, il classico dessert industriale, un po’ troppo zuccheroso per i miei gusti.
Altri ordinano tartufi bianchi o neri, sempre di fattura industriale, alcuni prendono il tiramisù della casa, giudicato appena passabile dato che il cacao per la copertura era dolce e non amaro e per la scarsa presenza dei savoiardi. Solo un amico, più salutista, ordina la classica fetta di ananas a barchetta.
I dolci vengono serviti su piatti molto colorati dai toni caldi.
Giro di caffè finale e bottiglia di limoncello di scarsa qualità, fatturata poi in conto all’esorbitante costo di euro 39,00.
Da bere sei birre medie, una piccola, tre Coca Cola, una bottiglia d’acqua.
Servizio molto approssimativo, poco professionale e impersonale, ma veloce ed efficiente.
Coperto fatto pagare euro 2,30 a persona, ma non ci hanno portato né pane né grissini, mi sembra un po’ esagerato.
Spesa complessiva per dieci persone euro 232,90.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.