In questo sabato sera quasi estivo, decidiamo di s...

Recensione di del 28/05/2011

Il Frantoio

28 € Prezzo
7 Cucina
8 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 28 €

Recensione

In questo sabato sera quasi estivo, decidiamo di staccare un po' dalla quotidianità e ci rechiamo in questo localino nella campagna di Carasco di cui abbiamo letto alcune recensioni positive. L'ambiente è grazioso, semplice e tradizionale ma curato nei dettagli. Veniamo subito accolti dalla proprietaria sorridente che molto gentilmente si è subito preoccupata di chiederci se avevamo avuto difficoltà a trovare il locale.
Veniamo fatti accomodare e troviamo subito al tavolo un piattino con della deliziosa focaccia alla salvia e qualche oliva nera. La signora, versandoci un flûte di prosecco, si premura subito di consigliarci di non mangiare troppo pane perché le portate sarebbero state numerose, e a dir la verità non facciamo fatica a seguire il consiglio, dato che in effetti i piatti si sarebbero susseguiti in gran numero e, d'altronde, il pane risultava essere per nulla particolare e francamente un po' stantio.

Arriva subito un piattino di fagioli cannellini al pomodoro, leggermente speziati ma un po' carenti di sale. Si sussegue una serie variegata di antipasti, che andava dalle classiche focaccine al formaggio ai ripieni, dai salumi alla panissa, dal vitello tonnato al carpaccio. Nel mucchio, risaltano particolarmente le focaccine che, benché fritte, risultano leggere e delicate, e la cipolla ripiena, dal gusto pieno e aromatico. Buono anche il carpaccio accompagnato da grana e insalatina.

Proseguiamo con un piatto di ravioli al ragù, davvero cotti al punto giusto e molto gustosi. I successivi due primi sono una porzione di pappardelle con panna e prosciutto e le trofie col pesto. Mentre le pappardelle ci hanno dato l'impressione di essere una sorta di "riempitivo", senza infamia e senza lode, le trofie erano deliziose, sode e cotte tradizionalmente con le patate e i fagiolini.

Non facciamo in tempo a finire i primi che già arrivano i secondi. Ecco il fritto misto alla ligure che nel nostro caso include le zucchine, il latte dolce, la mela e un bastoncino prosciutto e formaggio. Benché forse un po' troppo cotti, i fritti sono leggeri e molto gustosi. Una mozione d'onore alla mela, davvero deliziosa. Già satolli, proseguiamo con una porzione di pollo alla piastra accompagnato da una fettina di polenta con il formaggio: il pollo è cotto a puntino e la polenta croccante, buoni. La signora arriva infine con un sorriso e ci comunica che ci sta portando l'ultima portata: arrosto con contorno di patate e funghi. L'arrosto sinceramente non è all'altezza e il contorno risulta essere un po' insipido.

Ci vengono poi portate delle frittelline dolci e ci viene richiesto se desideriamo un dolce. Purtroppo, avendo raggiunto il nostro limite mangereccio, decidiamo di optare per un sorbetto al limone e un caffè. Il sorbetto è stata l'ultima sorpresa positiva, un gusto fresco con una rara consistenza solida e cremosa.
Il prezzo totale, per due persone, è stato 56 euro, inclusivo del menu sopra indicato ma anche due bottiglie di acqua e una bottiglia di vino locale (che avremmo volentieri evitato vista la bassissima qualità).
Tutto sommato, il nostro giudizio è più che buono, la cucina piacevole e l'ambiente cordiale, tuttavia riteniamo che alcuni dettagli andrebbero maggiormente curati, a partire dalla velocità del servizio, davvero eccessiva, che impedisce di gustare al meglio le numerose portate proposte.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.