Ogni tanto capita.
A volte sono fregature, a ...

Recensione di del 12/08/2012

Osteria del Bagio

25 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

Ogni tanto capita.
A volte sono fregature, a volte sono liete sorprese, come questa.
Complici sia mia figlia, che vuole essere accompagnata all'aeroporto di Orio, sia un'altro ristorante, che si rivela chiuso, optiamo, senza troppa convinzione, per questo "agriturismo" in provincia di Brescia, tappa di una delle tante manifestazioni gastronomiche della zona, il "Percorso del Gusto".
Premetto che sarà quindi un menù quasi obbligato, con solo la scelta tra due primi e due secondi, antipasto e dolce essendo definiti.
Intanto, scopriamo che la strada che vi porta è, a dir poco, deliziosa: curvine e curvette tra boschi e corsi d'acqua, dà un'idea di scampagnata che non ci aspettavamo. Poi, l'arrivo in paese, stante la data, semideserto, in cui, sullo stradone principale, si trova una dimessa casetta con due ingressi. Niente di che. Entriamo, e l'immagine segue l'esterno: niente di che, una delle tante trattorie senza lode e senza infamia, praticamente vuota, legno scuro e pavimenti chiari...il solito.
Per fortuna c'è una "veranda" (chiamiamola così) dove veniamo fatti accomodare da una dolcissima signorina, graziosissima figlia (credo) di una altrettanto bella titolare (sia detto col massimo rispetto), che ci fa scegliere dal menù concordato.
E qui cominciano le sorprese.
"Carne affumicata di manzo con pinzimonio di stagione": la carne è dolcissima, non salata, è praticamente un prosciutto, e riempie bene un ampio piatto davanti a noi, mentre a parte, ci viene proposto un pinzimonio di zucchine, peperoni, radicchio, carote e sedani. Assolutamente normale, ma le verdure sono fresche e profumate, tenere e dolci. Una salsina di olio e limone con un filo di senape completa il tutto. Semplice, ma eccellente.
Per primo, optiamo per il risotto al persico. Piatto rettangolare, ampio e capiente, con una porzione che si rivela abbondante: il riso è profumato, forse scorza di limone, forse qualcos'altro, ma non ho voglia di indagare, e due filetti di persico ben dorati al di sopra. Me lo gusto soddisfatto.
Sul secondo, ci dividiamo: filetto di lavarello per me, buono, giusto sotto tutti gli aspetti, e "cestino di grana con tagliata di cavallo" per la consorte, anche questi serviti negli ampi piatti rettangolari di cui sopra. Per me risulterebbe un filo troppo cotta (è appena appena rosata), ma per la consorte, che non ama le carni troppo al sangue, è perfetta. E comunque è tenerissima (certo che l'ho assaggiata, che vi credevate?) Verdure alla griglia a lato, in entrambi i piatti.
La moglie non vorrebbe il dolce, ma si lascia convincere a prenderne una miniporzione: sbrisolona con yoghurt e frutti di bosco. La torta è soffice, non croccante, si sbriciola, ma risulta un po' asciutta e lo yoghurt non è sufficientemente liquido per renderla facilmente deglutibile. Però è buona, mentre lo yoghurt ho la vaga idea che sia uno dei tanti vasettini di yoghurt ai frutti di bosco reperibili al supermercato. Lo nobilitano alcuni frutti veri, more, lamponi e ribes, gustosi.
Completano il tutto due caffè, una minerale, e mezzo litro di "rosso della casa" che è ampiamente dignitoso. Unica nota curiosa: ci viene servito ghiacciato. Chissà? se avessimo ordinato birra, ci avrebbero servito la cervogia tiepida di asterixiana memoria?
Che voti si danno ad un posto così? E, soprattutto, quanto della mia soddisfazione è imputabile alla lieta sorpresa? L'ambiente è un 7 scarso, nel senso che, oltre al decoro, offre ben poco, ma darò il 7 per la strada che ci arriva. Il servizio è assolutamente normale, familiare, ma anche qui, mi si consenta un 7 stiracchiato dalla simpatia e dall'avvenenza. La cucina, avrei voluto dare un 8. Ma, onestamente, forse non ci si arriva: fa scendere il voto lo yoghurt e, come nei tuffi, la scarsa difficoltà dei piatti non consente votazioni troppo alte. Ma tengo a precisare che è un 7 pieno, abbondante, con alcune materie prime (la carne) decisamente sopra media.
Se fosse più vicino, ci tornerei spesso, ma, chissà, una puntatina...

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.