Quest'anno nell'ambito della rassegna gastronomica...

Recensione di del 02/12/2011

La Torretta

35 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 35 €

Recensione

Quest'anno nell'ambito della rassegna gastronomica "A tavola con la tradizione cremasca" ho provato il ristorante La Torretta di Capralba che in verità si trova in una piccola frazione vicina: Farinate.
Fortunatamente non c'era nebbia perché diversamente, anche con l'ausilio del navigatore, avrei avuto difficoltà a trovarlo o peggio a sarei potuto finire in un fosso.
La location, per dirla alla "bauscia" milanese, è gradevole, si trova inserita in questa piccola frazione di poche case ed il ristorante che si compone di due salette fa solo 30 coperti (come piace a me).
Siamo in quattro e veniamo accolti dal titolare, persona affabile e cortese, e fatti accomodare nella prima saletta.

Passo a descrivere il menu che era fisso e prefissato al costo di 35 euro a testa.
Antipasti.
Coppa di zibello, insalata di farro, sformato al grana padano, sfoglie calde ripiene di legumi con cipolle, crostino con lardo e crema di radicchio. Tutti molto buoni ma una menzione particolare di ottimo va al crostino di lardo e crema di radicchio ed alle sfoglie calde ripiene di legumi con cipolle.
Primi.
Tortelli cremaschi tradizionali, molto buoni e delicati. I tortelli cremaschi per chi non li conosce sono particolari perché il ripieno viene fatto con gli amaretti, i canditi ed alcuni ci aggiungono anche delle scaglie di cioccolato. Vengono serviti con abbondante burro fuso e quindi non sempre tutti li gradiscono. Quelli della Torretta hanno il giusto mix senza esagerare negli ingredienti del ripieno ed il burro è contenuto così che anche mia moglie (con mio enorme dispiacere e disappunto) li ha mangiati tutti.
Poi gnocchetti di ricotta al ragù d'anatra, semplicemente favolosi.
Secondo.
Ci è stato servito un tenerissimo filetto al pepe rosa ed un assaggio di formaggio salva cremasco dop con pesto di rucola (il formaggio salva è un formaggio tipico cremasco).
Dessert.
Il dolce era costituito da uno strudel ai frutti di bosco con crema di mascarpone: anche questi molto buoni.
Per finire quattro buoni caffè.

Il tutto è stato accompagnato da una bottiglia di bianco Cortefranca dell'Azienda agricola Fratelli Berlucchi, con gli antipasti, mentre con i primi ed i secondi ci è stato servito un Cortefranca rosso della stessa cantina. Con il dolce quattro calici di Moscato d'Asti dell'Azienda agricola Ca' del Re.

Conto totale 140 euro.
Il mio giudizio è di ottimo e per quanto mi riguarda ci tornerò certamente per provare i menu degustazione - al prezzo di 25 euro vini esclusi - che il titolare del locale mi ha detto vengono preparati nel periodo non della rassegna.
Considerato il numero limitato di coperti è chiaro che la prenotazione è obbligatoria.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.