Era da tempo che desideravamo provare questo risto...

Recensione di del 08/09/2012

Dal Pescatore

200 € Prezzo
10 Cucina
10 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 200 €

Recensione

Era da tempo che desideravamo provare questo ristorante e si è presentata ghiotta l'occasione di una promessa che mio marito mi aveva fatto: "Se incasso da quella tal azienda ciò che sto aspettando da sei anni, ti porto al Pescatore". L'incasso è arrivato e io non mi sono assolutamente dimenticata della sua promessa. Siamo arrivati agevolmente, anche se il nostro navigatore ad un certo punto si è perso, ma comunque è abbondantemente segnalato. Giunti nel parcheggio, abbiamo subito notato che un cameriere ci stava aspettando all'interno e ci ha subito fatti entrare.
L'ambiente è veramente bellissimo, da rimanere a bocca aperta: un'eleganza fuori misura. Veniamo fatti accomodare in una sala molto grande, dove ci sono soltanto sei tavoli molto distanziati. C'è un mini divanetto per appoggiare la borsa e il cameriere che mi sistema la sedia. La sala è veramente splendida, di un lusso meraviglioso che però non mette affatto a disagio (perlomeno a me e a mio marito, che chissà come mai non abbiamo nessuna difficoltà ad abituarci ad ambienti del genere).
Il gentilissimo cameriere ci porta i menù, e nel frattempo arriva un piccolo benvenuto dalla cucina. Noi preferiamo sempre mangiare alla carta, quindi ci accingiamo a fare le nostre scelte.

Io scelgo di antipasto la scaloppa di foie gras con salsa al frutto della passione, che è un piatto veramente pazzesco, una cosa sublime. Perché il gusto acido del frutto della passione si sposa perfettamente con il dolce del fegato grasso.
Mio marito opta invece per un culatello di Zibello 36 mesi, veramente ottimo.

Io, che sono di origine mantovana e ho avuto per anni la nonna in casa, non ho potuto fare a meno di prendere i tortelli di zucca. Perchè ovunque io li mangi non sono mai come quelli della mia nonna e ho voluto fare una prova: beh, quasi quasi mi metto a piangere. Avevano lo stesso identico sapore di quelli che mangiavo a casa da ragazza. Una cosa sublime, che ho provveduto immediatamente a riferire al gentilissimo Sig. Santini che ne è stato molto felice.
Mio marito ha scelto invece il cappello del prete con una salsa al vino rosso, a suo dire ottimo tant'è che, siccome la porzione non era molto abbondante, il cameriere gli ha poi portato il bis.
Il tutto annaffiato da un ottimo Chianti, consigliatoci dal Sig. Santini. Molto buono anche il pane e veramente impeccabile il servizio: non invadente, cortese e non freddo.

Come dolce prendiamo una mousse ai due colori, buona ma ormai io avevo in bocca solo il sapore della zucca. Che dire? Tre stelle meritatissime, da tutti i punti di vista. Posto splendido, servizio impeccabile e cibo degno degli Dei. Conto totale 400 euro, indubbiamente non alla portata di poterci andare sempre, ma assolutamente da provare almeno una volta. Veramente una splendida serata.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.