Arrivare in questo ristorante è già un’emozione e ...

Recensione di del 01/07/2007

Dal Pescatore

200 € Prezzo
10 Cucina
10 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 200 €

Recensione

Arrivare in questo ristorante è già un’emozione e leggerne la storia è come immergersi in un romanzo. Lungo la strada si intravedono campi di girasole e di mais, i colori della campagna che non ingannano mai. Per paura di arrivare tardi arriviamo prestissimo e ci accolgono in un giardino con un silenzioso e quieto, dove sorseggiamo uno Champagne Gosset Rosé eccezionale, servito con delle cialde di parmigiano croccanti… meravigliose.
Ci accingiamo ad accomodarci al tavolo e il signor Santini ci invita a visitare la cucina, dove una meravigliosa donna Nadia ci viene incontro. Insieme a lei una donna ancor più brizzolata, Bruna: la gerarchia…
Siccome sono molto sensibile, mi cascano due lacrime: la cucina è un regno per pochi eletti, ma è anche un lavoro pesante che ti segna la vita, e allora, o hai una grande passione, o molli ancor prima del tempo. Tanto di cappello quindi a questa gente!

L'ambiente è elegante, raffinato e soprattutto rilassante, il servizio morbido e non opprimente. Ci portano un menu bellissimo, che sembra un quadro. Dopo varie consultazioni, le mie amiche prendono foie gras cucinato in padella con pesce e vino passito di Verona, porcini d’estate e fegato di vitello al burro. Io toppo alla grande, perdendomi in un culatello.
Il foie gras è cucinato alla perfezione, croccante fuori e morbido dentro, accompagnato da un passito di uve Garganega al 100%; il fegato di vitello è croccante fuori e morbido dentro, con questo contrasto di porcini croccanti al palato si scioglieva come burro, emozionante e meraviglioso. Il mio culatello è buono.
Ci vengono offerti dei tortelli di zucca, dolcissimi, di un giallo intenso: il contrasto del dolce con il salato, classico piatto della tradizione mantovana. Come dire di no?

I primi
Agnoli in brodo di gallina, ricetta di nonna Bruna. Solo mia nonna mi faceva un brodo così, la gallina bastava chiudere gli occhi e immaginarla nel piatto. Il suo odore è particolare se è di ottima qualità, delicato e non invadente.
Risotto di vialone nano con pesce gatto, erba cipollina e anguilla croccante. Buono, soprattutto l'anguilla.
Tortelli alla ricotta con basilico dell'orto: cinque triangoli perfetti fatti con una pasta all’uovo strepitosa e un pesto di basilico leggero.

Nel frattempo il mio vino, un Pinot nero dell'Alto Adige annata 2005, scende lentamente, non prevaricando in genere sui piatti. Al naso sentori di frutti di bosco, delicati al palato, morbido come solo un ottimo Pinot nero può essere; temperatura di servizio ottima. Al tavolo bevo quasi solo io.

I secondi
Sella d’agnello arrosto con patate di montagna. Una cottura media lascia l'interno rosa; molto probabilmente viene prima passata in padella e poi finita al forno.
La mia amica termina con un antipasto, insalata di faraona con ciliegie, mirtilli e foie gras, molto molto delicato.
Il top del top è il secondo preso dall’altra amica, coscette di rana gratinate alle erbe fini. Non si può descrivere... Piatto bellissimo solo a vederlo, nell'impanatura si sentiva il profumo del burro chiarificato nel quale sono state fritte. Talmente buono questo piatto che, dopo averlo finito, ne abbiamo subito ordinato un altro. Mentre scrivo, ancora il mio naso ne sente il profumo. Io ho il vizio di annusare tutto, mi chiamano cagnolino da tartufo! Ah, che meraviglia!

Dolci
Piccola pasticceria stupenda, ma sinceramente i dolci ce li ricordiamo poco.

Torniamo in giardino, scattiamo due foto, ci portano il conto e ci viene offerto un Calvados invecchiato 25 anni. Paghiamo e, all'uscita, la signora Nadia ci viene incontro e ci soffermiamo a fare due chiacchiere. E’ davvero una donna dolcissima, che sa esprimere in cucina il suo io, senza prevaricazione dei sapori, nitidi così come sono i suoi occhi. Foto ricordo e via, con la promessa di ritornare. Io ho un ristorante e spero un giorno di avere a cena questa donna meravigliosa. Il mio invito è questo: sicuramente, vista la spesa, non si può sempre andarci a pranzo o a cena, ma vale la pena provare. Un saluto.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.