Il ristorante si trova sulla strada provinciale ch...

Recensione di del 06/08/2006

Manuel

60 € Prezzo
9 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 60 €

Recensione

Il ristorante si trova sulla strada provinciale che dall'abitato di Camporosso porta a Dolceacqua, nella Val Nervia. Salendo verso Dolceacqua sulla sinistra si nota un cartello bianco con la scritta Manuel e lì si deve svoltare immediatamente; salendo una breve rampa si entra nel cortile del ristorante che è una ex cantina ristrutturata.
Il locale ha una sala unica, grande ed elegante, con pochi tavoli molto distanziati che garantisce tranquillità e privacy. Tovaglieria e posateria fine.

Il ristorante è a conduzione famigliare (madre in sala, figlio in cucina), il servizio accogliente e riservato.

Accompagnato da spumante italiano, come pre-antipasto ci viene servito un tortino verde, uno dei piatti tipici della zona, che mi colpisce subito per l'armonia e la leggerezza. Ci viene anche offerta una degustazione dell'olio extravergine di oliva taggiasca di loro produzione. E' eccezionale e ne acquisto una bottiglia (16 euro).

Nonostante fosse la prima volta che ci recavamo in questo ristorante e ci fosse la possibilità di scegliere un menu degustazione, abbiamo preferito ordinare alla carta.
COme antipasto ho ordinato un'insalata di gamberi con accompagnamento di ananas e mandorle, un abbinamento innovativo abbastanza gradevole.

Ho proseguito con i raviolini ripieni di astice. La pasta dei minutissimi ravioli è quasi trasparente e leggerissima mentre il ripieno è molto delicato, forse un sapore non troppo deciso ma comunque apprezzabile.

La persona che era con me ha scelto un'insalata di cappesante alla piastra con crema di zucchine trombette: decisamente favolose!
Ha proseguito poi con una splendida tagliata di fassone condita con una salsa al curry e nocciole che ci ha impressionato per la sua bontà, tant'è che abbiamo chiesto la ricetta alla proprietaria del locale la quale ci ha gentilmente accontentati.

Per dolce: fragole con sorbetto di mirtillo e mosto cotto (stupendo!) e una mousse al cioccolato piuttosto tradizionale.

Il servizio è cordiale e i tempi di attesa tra una portata e l'altra sono ideali.
A fine cena abbiamo ricevuto la simpatica visita da parte del cuoco, figlio della proprietaria del locale il quale ha riscosso da parte di tutti i commensali un giudizio unanime molto positivo.

La carta dei vini è abbastanza selezionata e con ricarichi onesti.
Il conto, bevande incluse, è stato di 60 euro a testa.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.