Per festeggiare il nostro 3° anniversario di fidan...

Recensione di del 22/01/2009

Taverna di Campagna dal 1997

39 € Prezzo
10 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 39 €

Recensione

Per festeggiare il nostro 3° anniversario di fidanzamento, la mia ragazza ed io decidiamo di provare questo ristorante, incuriositi dalle ottime recensioni lette su questo stesso sito.

Al momento della prenotazione il proprietario si dimostra gentilissimo e mi spiega con cura la strada per raggiungere il locale. La sera della cena raggiungiamo il ristorante senza problemi per le 20.

All'ingresso siamo accolti da una gentile signora che, nell'accompagnarci al tavolo in una stanza al piano superiore, ci racconta che il ristorante è stato aperto proprio nel 1997 dopo una ristrutturazione della casa. In effetti il locale si presenta molto elegante e curato in ogni dettaglio. Nella sala in cui ci siamo accomodati regna un'aria di tranquillità, dovuta alle luci soffuse e alle antiche candele sui tavoli, ideale per una cena romantica. Su un lato della stanza, divisi su più mensole in legno, sono disposti con cura tutti i vini disponibili da abbinare alla cena.

Dopo pochi minuti di attesa ci viene presentato il menu a degustazione con l'elenco dei vini e noi scegliamo un Dolcetto di Dogliani - Vigna Tecc Einaudi (17,50 Euro).

La cena inizia con 3 antipasti: quenelle di carne cruda condita, davvero ottima, una terrina di coniglio, decisamente buona ed un flan di spinaci con crema di toma, a dir poco eccezionale.

Proseguiamo con un primo "fisso", una panissa di cui non ricordo di aver assaggiato una versione migliore, ed un primo a scelta: agnolotti classici monferrini o ravioli fave e primo sale al pesto di cerfoglio. Essendo in due scegliamo un primo a testa per poterli assaggiare entrambi e, dopo aver gustato i piatti, rimaniamo soddisfatti della scelta.

Anche sui secondi c'è la stessa filosofia, uno a scelta tra: cuor di costata di manzo o filetto di coniglio al limone. Rimaniamo della stessa idea e li proviamo entrambi, scoprendo ancora una volta di non aver sbagliato, sono piatti di grande qualità!

Non volendo rovinarci i dessert saltiamo l'assaggio di formaggi piemontesi e francesi. L'usanza del locale è portare ad ogni commensale un dolce differente, noi riceviamo una buona bavarese ed un'ottima mousse di cioccolato bianco con panna.

Rinunciamo al caffè, non essendone amanti, ma non si rinuncia ancora ad un piattino di cioccolatini assortiti.

Abbiamo avuto un'ottima impressione del ristorante. Grazie alle portate non esagerate si riesce ad arrivare alla fine della cena assaggiando tutto. Il prezzo del menu degustazione è di 29,50 Euro a testa e ci pare più che onesto.
Senza dubbi un locale da consigliare!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.