La cena della perplessità

Recensione di del 25/01/2014

La Locanda di Calvignano

36 € Prezzo
6 Cucina
9 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 36 €

Recensione

Ambiente molto curato, elegante e di buon gusto. La recente ristrutturazione ha trasformato il locale conferendogli un'atmosfera glam adatta ad ogni ubicazione senza particolari connotazioni country. Bravi l'architetto e l'arredatore. Nessun fronzolo, illuminazione discreta ma adeguata,essenzialità degli arredi per un ambiente moderno ed accogliente. Le apparecchiature seguono lo stile del locale, richiamando nel tovagliato le tinte delle pareti e dei tendaggi. Promossa a pieni voti la location, passiamo al cibo.

Dalla cucina vengono offerte stuzzicherie per ingannare l'attesa dei primi. Nel piatto troviamo prugne avvolte in una fetta di pancetta sfrigolante e un paio di tocchetti di torta salata con salmone. Gradevoli entrambi, un pò troppo saporita la torta.
Nel cesto del pane fette di miccone oltrepavese e grissini di tipo industriale.

Primo piatto: risotto con gorgonzola e radicchio, servito in grande piatto fondo dal largo bordo con parte concava assai ridotta, così da determinare una quantità ai limiti del minimo sindacale. Sul bordo del piattone piccoli pezzi di radicchio rosso e grande quantità di pepe. Etciù, parte lo starnuto, che reprimo a stento per concentrarmi sulla degustazione . Preparazione ineccepibile, ottimo risotto ben mantecato e cotto a dovere.

Secondo piatto : petto di pollo agli aromi e cous cous per me, costata di manzo con patate per Socrate.
Pollo tagliato a fettine molto sottili, insipido ed insaporito dal trito di quelli che mi sono sembrati i classici ortaggi che si usano per stracotto e brasato. A lato il cous cous coppato, guarnito da una foglia di alloro, presidio al sapore che fu. Trasferisco le verdurine dalla carne al cous cous tentando di riequilibrare il tutto, ma come dire, "la coperta resta sempre corta" o insaporisco la carne o insaporisco il cous cous, opto per la seconda soluzione per smorzare il gusto forte della semola. Perplessità .
La carne del consorte non è niente di speciale, poco saporita. Perdurante perplessità.

Salto il dessert, mentre Socrate ordina un tiramisù, buono nella norma, indubbiamente fresco, crema piuttosto compatta. Senza infamia e senza lode.
Abbiamo bevuto : Bonarda Sommossa del Castello di Luzzano, corposa e vivace, meno dei nostri spiriti, piaciuta.
Terminiamo con due caffè.
Servizio serio, gentile, un po' impacciato, un sorriso non costa gran che.
Tempi di attesa adeguati, in cucina si può fare di più.
Sulla ricevuta fiscale 26 del 25/1/2014, il totale è di € 71,50 di cui € 20 per i risotti, € 14 per la costata, € 12 per il petto di pollo, € 6 per il dessert, € 5,00 per i caffè,€ 2,50 per l'acqua depurata ed € 12 per il vino.
La perplessità non ci abbandona.

GabrielaSantippe28Giunzioni

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.