Sono sempre alla ricerca di buoni ristoranti nella...

Recensione di del 29/11/2008

Cascina del Lupo

40 € Prezzo
7 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Sono sempre alla ricerca di buoni ristoranti nella mia zona, dove poter invitare amici da fuori o dove poter passare una serata piacevole con la mia lei. In questa piovosa serata di novembre scelgo di andare alla Cascina del Lupo. Raggiungere il locale è abbastanza semplice, essendo molto vicino all'uscita dell'autostrada di Busto Arsizio, al termine di una strada non asfaltata che costeggia un impianto sportivo.
Il locale è dotato di un ampio giardino e probabilmente sarebbe l'ideale nelle giornate e serate estive in quanto sono presenti anche dei tavoli all'aperto posti sotto un ampio porticato, ovviamente non utilizzati in questa stagione. L'impressione positiva è confermata anche una volta entrati. Un prima sala presenta soprattutto un tavolo da quattro persone che mi ha attirato moltissimo, posto lievemete rialzato di fronte a quello che sembra un finto camino o comunque un camino non più utilizzato.

Saliamo delle scale per raggiungere il tavolo assegnato a me e alla mia compagna. Si trova in una stanza che si apre su un lato della scala, mentre sull'altro lato si apre uno stanzone che probabilmente è l'ambiente principale del ristorante. La mia saletta è molto bella, ha solo tre tavoli ben distanziati e presenta delle decorazioni molto azzeccate: un vecchio cappello appoggiato sulla balaustra della scala, un vassoio con un mazzo di spighe e altri oggetti che ricordano tempi passati.
Gli occhi hanno avuto la loro soddisfazione, giunge il momento di soddisfare palato e stomaco.

Saltiamo gli antipasti e ordiniamo un primo a testa.
Per me spaghettini con lardo di Colonnata e grana del Piave. Consiglio di lasciare sciogliere il lardo per due minuti e poi amalgamare bene gli spaghetti per raggiungere il risultato migliore. I primi bocconi sono infatti un po' privi di sapore, poi il tutto migliora decisamente. Il risultato è buono, il sapore forse un pochino troppo delicato, probabilmente manca un po' di sale all'acqua di cottura.
I tagliolini della mia accompagnatrice sono discreti anche se la descrizione ed il nome sono superiori all'effettivo gusto. L'impressione è che si voglia puntare su dei primi abbastanza leggeri.

Il piatto forte, che siamo venuti a provare, è il secondo: padellata della cascina, la specialità del locale. Ci viene servita una grossa padella di ferro, come quelle che usavano le nonne tanti anni fa, contenente della tagliata di carne di manzo e verdure grigiate più fette di mela cotta. Di per sè apprezzo sempre questi piatti rustici, con una cottura semplice e non complicati da strani condimenti e anche in questo caso il piatto mi soddisfa. La carne è di buona qualità, anche se mi è capitato di mangiare di meglio, e le verdure fanno la loro parte saziando abbondantemente.
Il tutto accompagnato da una bottiglia di Valpolicella consigliatami su richiesta di avere un vino leggero e da me gradita.

Paola conclude con un dolce che io salto: un composto di frutta e gelato apprezzabile, anche se nulla di che, probabilmente meglio chiedere questo dolce in estate quando la frutta è fresca e nostrana.
Concludiamo con due caffè e paghiamo un conto di 84 euro.
Il locale è davvero molto bello e consigliato, sia per cene a due che per grandi tavolate di amici e ricevimenti, magari durante la stagione estiva per sfruttare l'ampio spazio all'esterno. Anche la qualità del cibo è soddisfacente, sopra la media, anche se in provincia si riesce a trovare qualcosa di meglio.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.