E’ un’antica corte del 1600, bella e particolare. ...

Recensione di del 22/01/2005

Cascina Magana

30 € Prezzo
6 Cucina
7 Ambiente
3 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

E’ un’antica corte del 1600, bella e particolare.
Pare che nella bella stagione sia possibile cenare all’aperto.

Ci fanno accomodare in una saletta in un altro edificio rispetto alla cucine.
E’ una sala di circa 25 coperti, carina, accogliente… le pareti sono decorate da fotografie di vari relitti televisivi che hanno mangiato in quella saletta.
Ci accomodiamo, elettrizzati dal fatto di poterci sedere allo stesso tavolo dove mangiò Iva Zanicchi e dove si svolse qualche triste episodio di “stranamore”.

Parte degli antipasti erano già stati serviti prima del nostro arrivo, assieme alle brocche di vino e all’acqua (non esiste possibilità di scelta del menù, e ogni piatto che arriva è una sorpresa).
Salame, prosciutto e lardo. Buoni, ma poco abbondanti.
Sottaceti dal dubbio profumo, che non ho assaggiato.

Poi, sempre come antipasto, è arrivata una fettina di frittata con verdure, e del cotechino con lenticchie. Ottimo il cotechino, ottime le lenticchie.

Di primo è arrivato un risotto taleggio e aceto balsamico... il risotto era discreto, ma del taleggio non si percepiva il sapore nè il profumo.
Poi una pasta con verdure, buona e onesta nella sua semplicità.

Una nota di demerito al servizio: essendo in una saletta separata dal ristorante vero e proprio, per chiamare una cameriera dovevamo aspettare l’arrivo della portata successiva… ad esempio non ci è stato portato il parmigiano per i primi, e non era possibile chiederlo fino a che non hanno sparecchiato... inoltre i camerieri servivano i vassoi delle portate e sparivano istantaneamente… che fatica anche riuscire ad avere altro vino (vino della casa, buono e di discreta struttura).

C'è da dire poi che le porzioni erano davvero scarse, e siccome venivano portati i vassoi lasciando a noi l'onore e l'onere di servirci, era difficile stabilire la quantità procapite sufficiente a far si che anche l'ultimo del tavolo potesse mangiare (eravamo 16 persone).

Come secondo ci è stato servito un brasato con polenta e della lonza con birra.
Il brasato era buono: io lo preferisco molto piu cotto, fino quasi a sciogliersi in bocca, ma era comunque saporito e gustoso.
La lonza non mi ha colpito, ma del resto apprezzo poco questo genere di carne.

Come dolce una fetta di crostata, con una marmellata troppo dolce... pareva una crostata da supermercato.

Il caffè ha dato invece una nota positiva: servito in strane tazzine alte 10 cm, era un ottimo caffè fatto con la moka.

Grappa e amaro hanno concluso la cena.

In conclusione, i piatti sono i classici di un’agriturismo che non fa nulla per tentare di proporre qualcosa di originale.

Un servizio davvero insufficiente, e un prezzo che supera di almeno 5 o 6 euro un agriturismo di pari categoria.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.