Dopo l’esperienza di due giorni prima a La Passion...

Recensione di del 14/08/2008

Fink

52 € Prezzo
8 Cucina
6 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 52 €

Recensione

Dopo l’esperienza di due giorni prima a La Passion di Vandoies (BZ) decidiamo con la mia ragazza di provare un altro ristorante che ha fama di essere un locale storico dell’Alto Adige. Il ristorante in questione è Fink, in pieno centro a Bressanone.
Il locale, con annessa macelleria, si compone di due corpi distinti: un ristorante classico collocato al primo piano ed un bistrot informale al pian terreno.
Optiamo per il secondo e veniamo fatti accomodare su un tavolino all’esterno sotto il porticato che dà sulla via. Non mi è mai piaciuto mangiare con la gente che passa davanti al tavolo, ma la tranquillità della città e dei suoi visitatori rende questo inconveniente meno fastidioso di quanto non lo sia solitamente.
L’apparecchiatura lascia un po’ a desiderare essendo la medesima che nel pomeriggio abbiamo visto per gli avventori della caffetteria. Per il pane ci viene detto di servirci direttamente dal buffet dei pani, ricco e composito.

Passando alle ordinazioni, scegliamo un antipasto “Fink” che dividiamo in due (euro 11,50) composto da speck stagionato con crauti freschi e scaglie di grana, canederli schiacciati e dei funghi porcini saltati con un’insalatina, il tutto disposto in un piatto con tre sezioni. Molto buono ma diviso in due risulta abbastanza misero.

Come primo scelgo le lasagnette di porcini e patate: piccoli fogli di pasta fresca ripieni di una purea di patate guarniti con grossi pezzi di funghi porcini, a euro 15,80; la mia ragazza punta i porcini freschi con ravioli alla cipolla fatti in casa: l’ordine, prima i porcini poi i ravioli, non è un caso visto che i ravioli sono davvero un contorno ai porcini; euro 19,50. Buone le lasagnette, ottimi i porcini con ravioli.

Di secondo io scelgo lo stinco di vitello arrosto che mi viene servito con delle verdure al forno ed un gustoso sughetto scuro, euro 16,90; la mia ragazza opta per il filetto di bue al vino rosso, euro 20,80. Buono il filetto, ottimo lo stinco.

Per solo desiderio di raffronto con l’indimenticabile sorbetto di sambuco provato a La Passion alcuni giorni prima scegliamo anche qui il sorbetto di sambuco che si rivela essere un po’ troppo dolce ma nel complesso gradevole, euro 5,50.
Da bere durante la cena scegliamo due birre Weiss da 0,50, euro 3,90 per due, piacevolissime.
Costo totale della cena in due, euro 103,80 per un antipasto, due primi, due secondi ed un sorbetto.
Giudizio finale certamente positivo, con la sola perplessità del costo non proprio economico per una cena in un allestimento da caffetteria piuttosto che da ristorante. Nota positiva: la possibilità di prendere quantità limitate di vino che ti viene versato in una caraffa direttamente dalla bottiglia, con possibilità di scelta tra tre-quattro etichette locali.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.