Locale accogliente, cibo semplice

Recensione di del 17/05/2013

Trattoria Porteri

38 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 38 €

Recensione

Sulla strada per il nostro fine settimana a Verona, essendo arrivati all'ora di pranzo decidiamo di fermarci in quel di Brescia.
Una rapida occhiata a ilmangione.it e la scelta cade su questo ristorante, viste le buone recensioni; chiamiamo e gentilmente ci riservano un tavolo per poco dopo.

Arriviamo per le 12:45, parcheggiamo in zona ed entriamo, il locale è rustico ed il posto è sicuramente datato, ma sistemato molto bene con panche attaccate ai muri, vecchie foto alle pareti ed un vecchio pianoforte all' ingresso.
Veniamo fatti accomodare ad un tavolo apparecchiato semplicemente, proprio come una vecchia osteria, con tovaglie color panna e sedie in legno, il pavimento è in cotto ed il soffitto con travi in legno.
Ci viene portato il seggiolino per la nostra bimba, con i menù e una bottiglia di acqua naturale.  Il menù è spartano anch' esso con quattro cinque opzioni per portata tutte rigorosamente tradizionali e molte del territorio.

Scegliamo un antipasto misto e un mantecato di ceci in bianco con fatulì (formaggio di capra affumicato) e olio al tartufo nero, proseguendo poi con un solo primo, bigoli caserecci con ragù di anatra e scagliette di formagella di monte, ed un secondo, carpaccio di lonzetta di maiale affumicato con insalata di sedano rapa, anacardi, crema di yogurt con miele ed erba cipollina.
Come vino, dietro consiglio, scelgo uno Chardonnay di Pizzini Polzina, presentato ed aperto al tavolo, messo in glacette. Vino discreto.

Il misto è composto da crudo di Langhirano, molto buono, coppa di Zibello, speck della Val Venosta e una pallina di polenta calda con lardo; a parte una ciotolina con verdure sott'olio fatte in casa. Ottimo piatto per la scelta dei salumi.
Il mantecato è presentato semplicemente in una coppetta fonda, il risultato è buono, visto che è piaciuto anche alla nostra piccola.
Attendendo il proseguimento del pasto ci guardiamo un po' in giro: il locale è composto da tre sale, di cui una posizionata nel reparto cantina, tutto molto suggestivo, sembra quasi di essere a casa della nonna.
Arrivano i piatti successivi. La pasta è presentata semplicemente nel piatto, mantecata bene, ben condita e saporita, piatto rustico ma ottimo; la lonzetta è presentata a fettine sottili su un piatto rettangolare. E' un buon piatto ma sembra più un antipasto che un secondo vero e proprio.
Terminiamo il pasto con un solo dessert, cestino di croccante alle mandorle con bavarese alla vaniglia, un passito della zona ed un caffè.  Il dessert è stato apprezzato anche se non è risultato niente di memorabile.

Il conto: 77,50 € con 17 € di vino e 5 euro di passito.
In conclusione il locale è accogliente, il cibo semplice e genuino, il servizio molto cordiale ed amichevole, buon posto per un pranzo veloce o una cena tra amici, bravi!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.