L'agriturismo Clopity si trova in piena città di B...

Recensione di del 11/04/2010

Agriturismo Clopity Club

28 € Prezzo
5 Cucina
7 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 28 €

Recensione

L'agriturismo Clopity si trova in piena città di Brescia, accanto alla nuova Poliambulanza ma in una zona ancora preservata dall'urbanizzazione: un angolo di pura campagna nel mezzo della città. La location, un vecchio cascinale parzialmente ristrutturato è davvero bella e caratteristica, non esiste una sola sala pranzo ma più sale che altro non sono che le stanze della cascina che si sviluppavano intorno all'aia del cascinale medesimo.
Noi abbiamo prenotato per quattro e ci fanno accomodare in una bella stanzona dove già sono accomodati altri otto commensali ad un tavolo più grande. Due vecchie credenze, un bel caminetto rustico in pietra e legno riportano immediatamente ad un'atmosfera campagnola di una cinquantina di anni fa.

Si parte dall'antipasto: involtini di zucchine grigliati con peperoni e olive, giardiniera di sottaceti e grana, affettati misti. Gli affettati (salame, coppa e pancetta) nostrani e molto buoni, per il resto nulla di particolare.
Di primo ci propongono tagliatelle ai funghi porcini e risotto al radicchio. Avedo due ragazzi che non sono dei gran mangioni chiediamo che ci servano solo due porzioni di primi ma la risposta è negativa: il menu è fisso, portano tutto in piatti di portata ed ognuno prende quello che desidera. D'accordo, ma intanto il conto per i primi è per quattro e non per due, come avremmo voluto. Pazienza.
Le tagliatelle sono tiepide e non certo fatte in casa. Il risotto, mantecato con radicchio taleggio ed una spruzzata di groppello non è male.
Anche per il secondo chiediamo due porzioni di grigliata, ma niente da fare. Le portate sono comunque per quattro. Un assaggio di spiedo, con uccellini e mombolini arrotolati con salvia e pancetta.
Quindi una grigliata di salamine, costine di maiale, pollo. Anche qui, purtroppo, sembra una grigliata riscaldata e nemmeno bene, poco più che tiepida! Contorni vari, con insalata, verza e pomodori.
Un litro di vino rosso Groppello del Garda, sfuso. Gusto forte ma gradevole.
Torta margherita con nocciole fatta in casa.
Caffè e grappa. Per un costo totale di 112 euro (28 a testa).
Al tavolo un giovane cameriere molto gentile, peccato però per la mancanza di non proporre scelte frazionate sul menu, che costringe anche chi non è abituato a mangiare dall'antipasto al dolce ad abbuffarsi o, comunque, a pagare per pietanze che non mangia.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.