Provo a ritornare in questo ristorante, al confine...

Recensione di del 01/01/2010

Locanda Merlino

27 € Prezzo
10 Cucina
9 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 27 €

Recensione

Provo a ritornare in questo ristorante, al confine tra le provincie di Pavia e Piacenza, dopo aver saputo da amici essere ritornato alla gestione dei proprietari originari. L'ambiente è semplice e, anche se la sala non è grandissima, la presenza di ampie vetrate sui due lati favorisce "il prendersela comoda" e il gustarsi le portate senza fretta.
Ci accoglie il figlio dei proprietari, Valerio, mentre la signora, al limitare della cucina, ci dà, salutandoci, un'anticipazione del menu. Colpisce che nessuna delle portate sia riproposta dal cenone finito da poche ore, come testimonia il menu ancora in bella vista sul camino al centro della sala.

Si parte con affettati e salumi locali, accompagnati da un buon Bonarda dell'Oltrepo. Spicca su tutto però una serie di polpette di riso, piccantine con aromi al rosmarino, novità assoluta nelle mie conoscenze di antipasti tradizionali oltrepadani.
Ma il salto di qualità arriva accompagnato da un profumo di porcini, di cui si riempe la sala. I tagliolini ai funghi, rigorosamente fatti in casa, meriterebbero il bis se non arrivasse immediatamente di rinforzo una portata di "pisarei e faso'", interpretati con una sapiente semplicità che esalta ancora una volta la qualità della pasta casalinga.
Il filetto in crosta, presentato con patate arrosto, merita però il voto più alto della giornata: la rosatura della carne anticipa alla vista quello che il gusto conferma nella tenerezza della carne. La coppa al forno in salsa vegetale chiude l'ultimo spazio disponibile a coloro che avessero ancora qualche accenno "di fame".
Come dicevo prima, però, la serenità dell'ambiente induce alle chiacchiere e così, aiutati da un sorbetto al limone con profumi di caffè, si riesce a gustare il "tiramisu", bomba calorica ma imperdibile per gli amanti del genere, servito direttamente in tavola dalla signora.
E a festeggiare arriva a sorpresa una bottiglia di Barolo Chinato, che, lasciata sul tavolo fino ad esaurimento, accompagna fin dopo il caffè.

Il tutto per 27 Euro a testa, per un rapporto qualità/prezzo sicuramente da ricordare: gusti semplici, ma cucina sapiente.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.