Invogliati dalle valutazioni qui trovate (tre capp...

Recensione di del 10/04/2010

Osteria La Moretta

19 € Prezzo
7 Cucina
6 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 19 €

Recensione

Invogliati dalle valutazioni qui trovate (tre cappelli blu e sei cappelli verdi) abbiamo deciso di collaudare questa osteria. Ambiente molto famigliare, all'ingresso c'è il bar poi una sala dalla quale si accede ad un'altra sala, molto più grande. Fortunatamente ci hanno fatto accomodare nella sala più piccola dove abbiamo trovato sul tavolo una brocca di Gutturnio di buona qualità.
La signora Mariuccia ci ha chiesto se volevamo iniziare con gli antipasti e, alla nostra risposta affermativa, ci hanno servito lo gnocco fritto (ben fatto, molto caldo e non unto) con un piatto di affettati e precisamente: coppa (buona ma tagliata troppo spessa), pancetta e lardo di ottima qualità, prosciutto crudo e salame buoni. Separatamente un altro piatto con solo prosciutto crudo (eravamo in tre). Insieme ci hanno portato tre vaschette con le melanzane sotto aceto (ottime), una salsina di peperoni (molto buona) ed una giardiniera, tutte fatte in casa. Poi delle fette di cotechino (buone) e dei pezzetti di frittata ai piselli (abbastanza anonima). Ci siamo trovati senza gnocco fritto (andato a ruba) ed abbiamo dovuto ordinare il bis, che ci è stato portato subito.
Fino a qui tutto bene.

Poi abbiamo ordinato pisarei e faso (poco conditi e con pochi fagioli, piuttosto "impastati") e risotto ai funghi (funghi scarsissimi, appena un vago sapore ) che ci sono stati serviti in quantità industriali e che non siamo riusciti a finire.
Piuttosto sazi abbiamo chiesto una piccola di cavallo (non male ma ci aspettavamo di più) servitaci con una porzione troppo abbondante. A seguire un'insalata mista ed un piatto di patatine fritte.

I dessert ci sono stati serviti su un'unico piatto, erano cinque: un bicchierino con un cucchiaino ritto in piedi in una crema molto buona, una cremina in un microcontenitore in plastica bianca, pure buona, e tre tranci di torte assortite, non male.
Tre caffè ed un sorbetto al limone, ben fatto, per digerire.
Servizio cordiale e rapido, molto buoni nel complesso gli antipasti ma secondi e piccola di cavallo abbastanza eludenti.
Il menu comprendeva anche: tagliolini al sugo di cinghiale, tortelli di magro al sugo di funghi, ravioli in brodo, gnocchi con gorgonzola e radicchio e chicche della nonna.
Poi, come secondi: coppa e anatra arrosto, costine al forno, bolliti misti, vitello arrosto, agnello al forno, cinghiale in umido e stinco al forno.
Prezzo: euro 19 a cranio, ergo euro 57, arrotondati a euro 55, in tre. Decisamente buon mercato, ci ritorneremo ma eviteremo i pisarei e faso ed il risotto ai funghi per provare altre portate.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.