Riapre dopo un mese di chiusura per ferie Losho...

Recensione di del 04/02/2006

Agriturismo La Paideia

35 € Prezzo
9 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 35 €

Recensione

Riapre dopo un mese di chiusura per ferie Loshowroomdelgusto/Lapaideia.
Non ci lasciamo scappare l’occasione di gustare il "lesso o bollito" proposto, nelle sue varianti di tagli, dalla brava Maria Claudia abbinati agli ottimi vini che propone Patrizio.
Tutto come previsto da menu già inserito da Max tra gli eventi del forum, in settimana. Tutto perfetto e bilanciato. solo un poco freddino il locale. Freddino in senso termico, Patrizio e Claudia sono sempre gentili e premurosi così come lo è la sig.ra Ilda.
Arrivarci, anche se abbastanza agevole, comporta il passaggio su uno sterrato che per l’occasione è diventato una che imbratta l’auto e le scarpe quando si scende. La neve è assente e si viaggia bene.

Conto finale per due tutto compreso: 70 €.
Prova da 9, cappello blu.

Ecco la nostra esperienza.

Menu rigorosamente imposto.
Aperitivo con Uova di quaglia con salsa allo yogurt e crostini di pan briosche con lardo della valle Staffora.
Semplice e gradevole.

Cotechino di maiale con polentina di patate.
Ottima la qualità dell’insaccato e perfetta la polentina di patate.

Lingua di vitello lessata con vinagrette all'erba cipollina.
Altra preparazione lineare, semplice, godibilissima e lo dice uno che non stravede per queste cose: mio marito il Max61°.

Ravioli di brasato "alla nostra maniera" al sugo di brasato.
Claudia supera se stessa e ci consegna un gustosissimo piatto di ravioli casalinghi con quel tocco che ho riscontrato solo in lei e pochi altri. Pasta sottile, ravioli volutamente di forma irregolare, ripieno molto bilanciato. Il sugo di brasato, esterno, è solo un eufemismo. Poco sugo disciolto in buon burro fuso e rigorosamente senza formaggio grattugiato. Peccato mortale il mettercelo.

Bolliti misti.
Tagli: testina di vitello, cappello del prete, biancocostato di manzo, costine di vitello.
Contorni: verza trifolata al pomodoro e mostarda di Voghera.
Sempre perfetta la scelta delle materie prime e cotture giuste, come dio comanda.

Torta di mandorle con crema all'amaretto e mousse di zucca.
Torta casalinga con crema e mousse ottime. Buonissima quella di zucca gialla.

Piccola pasticceria con torrone morbido con copertura fondente al cioccolato.
Molto buono questo torrone. Al mio barbuto commensale piace da matti, e poi non ci sono rischi per denti e protesi.

Tazzina di moka. Perfetto caffè casalingo per un pranzo casalingo di gran classe.

I vini in abbinamento:
Pinot grigio O.P., Azienda agricola Monsupello.
Massone, rosso I.G.T., Azienda agricola Bellaria.
Moscato O.P., Cantine Scuropasso.
I tre vini, senza essere dei super blasonati, sono ottimi e di piacevole beva. Ci sorprende il Massone per intensità e profumi. Non lo si direbbe proprio un oltrepadano.

Acqua minerale autoprodotta.
Servizio sempre impeccabile e puntuale. C’è da dire che il ristorante (?) o agriturismo(?) al sabato a pranzo non è mai così sovraffollato: sette persone su quattro tavoli. Persone che ho già incontrato lo scorso anno in Broni, nella vecchia sede, quella che a noi è rimasta cara e alla quale siamo affezionati.
Patrizio, molto gentilmente, ci offre un rum, che dobbiamo rifiutare perché non siamo amanti dei superalcolici.

Non ci fermiamo molto perché ridendo e scherzando ai son fatte le 16 e dobbiamo rientrare. Riconfermo tutta la nostra simpatia per questo locale oltre ad un particolare apprezzamento della filosofia di fondo con la quale si propone alla propria clientela.

Giada Fontana (patrizia).

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.