E' il secondo anno che mi reco a Lodi nell'ambito ...

Recensione di del 18/10/2008

Locanda dei Sapori

28 € Prezzo
6 Cucina
4 Ambiente
5 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 28 €

Recensione

E' il secondo anno che mi reco a Lodi nell'ambito della Rassegna Gastronomica del Lodigiano che si svolge annualmente durante il periodo autunnale. Dopo una mattinata spesa a visitare Lodi, mi dirigo con la mia compagna al ristorante scelto, la "Locanda dei Sapori" di Borghetto Lodigiano.
Trovare il posto è molto semplice e la disponibilità di parcheggio abbondante.

Entrando ci accorgiamo che il locale ha uno stile un po' "post-moderno", trattandosi di una cascina ristrutturata: a mio giudizio l'atmosfera ci perde, sarebbe stato meglio mantenere un carattere più rustico. L'assenza di personalità viene confermata anche dalla sala da pranzo dove veniamo condotti.
Siamo lì per degustare il menù della rassegna e qui ci aspetta una sorpresa negativa e spiacevole: la cameriera ci dice infatti che tale menù è disponibile solo su prenotazione (fatto alquanto strano, visto che in altri ristoranti non è così).

Delusi e un po' irritati, ordiniamo come antipasto dei salumi tipici con gnocco fritto e un tortino di zucchine con crema a base d'uovo e qualche altro ingrediente che non ricordo.
I salumi ci riconcilano un po' con le aspettative deluse: sono davvero molto buoni e l'accostamento con lo gnocco fritto è perfetto. A mio parere i salumi lodigiani, come già avevo scoperto lo scorso anno, sono i più buoni che si possono trovare. Anche il tortino è molto buono: il sapore è deciso, ma la quantità limitata non stanca il palato.
Come piatto principale ci facciamo portare due primi: una zuppa di legumi con crostini abbastanza anonima e dei gnocchetti al gorgonzola e noci, abbastanza buoni e fortunatamente leggeri, anche se non eccezionali.
Cerchiamo di mangiare "lodigiano" il più possibile e quindi ci facciamo servire due porzioni di degustazione di formaggi, comprendente un gustoso grana lodigiano e del primosale (i due pezzi di primosale erano differenti nel gusto e nell'aspetto, probabilmente di diversa stagionatura) discreto ma non eccelso. I formaggi sono accompagnati da miele, marmellata di cipolla ed una spettacolare marmellata di prugne, ottima al palato.

Durante il pasto abbiamo bevuto acqua e due calici di vino rosso, un Rosso del Santo un po' spento, probabilmente versato da una bottiglia già stappata da troppo tempo.
Per dolce la mia lei sceglie una torta morbida con confettura di prugna - la stessa dei formaggi - che ben si sposa alla pasta del dolce rendendolo molto gradevole. Io salto e così ci facciamo portare due caffè.

Il conto è di 55 euro per due persone, accettabile per la quantità delle pietanze (tranne i calici di vino versati col contagocce). Relativamente alla qualità bisogna segnalare qualche luce e qualche ombra: di sicuro la sufficienza viene raggiunta, ma nel complesso non si va di molto oltre ad essa. A Lodi e dintorni si può facilmente trovare di meglio.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.