E' la mia prima visita da quando il locale si è tr...

Recensione di del 19/01/2008

Osteria il Tempo Ritrovato

31 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 31 €

Recensione

E' la mia prima visita da quando il locale si è trasferito in riva al mare, proprio sotto il belvedere di Capo Ampelio, dove ha rinnovato le sale del precedente ristorante con annesso stabilimento balneare. I bagni, con gestione distinta, si chiamano Amarea mentre il ristorante ha conservato il nome Osteria del tempo ritrovato di quando era sulla via Aurelia. Lo si trova facilmente perché è il primo locale ad est sulla passeggiata a mare e vi si accede scendendo una scala che conduce, attraverso il bar, ad una saletta con circa trenta coperti.
Se si è fortunati si trova posteggio nel parcheggio sopra la rotonda del belvedere altrimenti si deve cercare posto nelle vie interne.

Nonostante ci sia offerta la possibilità di accomodarci nel dehors con vista sulla spiaggia e sul mare, non ci facciamo tentare dalla temperatura apparentemente mite di questi giorni e ci sediamo all'interno dove, con le finestre aperte, si sta benissimo.

Pareti e colonne tinte di giallo, piccole vele bianche sul soffitto, un caminetto e salottino in un angolo costituiscono l'ambientazione essenziale di questo ristorante, la cui mise en place non è cambiata rispetto alla precedente ubicazione. Sui tavoli di legno ho ritrovato le tovagliette di carta riciclata che recitano alcune massime letterarie sul vino e sul bere, bicchieri di design per l'acqua, calici comuni per il vino e sottili posate in acciaio inox. Le sedie sono ampie, con cuscino, molto comode.

Il menu.
Il menu subisce variazioni in base alla disponibilità giornaliera delle materie prime. Un foglio di carta satinata elenca una dozzina di piatti tra antipasti, primi e secondi di terra o di mare. C'è anche la possibilità di scegliere un piatto di formaggi delle valli cuneesi.
Il menu indica le provenienze di acquisto di carne, formaggi, pesce e sottolinea che non vengono utilizzati semilavorati coloranti, conservanti, esaltatori di sapidità e simili.
La proposta è minima, ma i piatti sono quelli della tradizione ligure oppure delle rivisitazioni invitanti.

La lista vini.
La lista offre una discreta scelta di vini locali e nazionali, con etichette per lo più note con la proposta al bicchiere per alcune di queste.
Opto per un bicchiere di Lumassina, vitigno autoctono della zona di Finale Ligure, di cui non ricordo il produttore. Un vino bianco dall'acidità spiccata e dal profumo di erbe aromatiche che si accompagna bene con il pesce.

La nostra scelta cade sui piatti tradizionali.

Antipasto.
Brandacujun, ovvero l'antica ricetta ligure a base di stoccafisso mantecato con patate, olio extravergine d'oliva, aglio e prezzemolo. In un ampio piatto di ceramica una ricca porzione di Brandacujun sulla quale campeggiano due fette sottili di pane abbrustolito. Il piatto è decorato da fili d'olio extravergine e da una massiccia spolverata di pepe nero che gli conferisce un deciso impatto olfattivo speziato. Il piatto è gustoso, lo stoccafisso non è completamente amalgamato con le patate, infatti si distinguono bene i singoli pezzetti dal sapore intenso. Gli altri ingredienti sono ben equilibrati, l'aglio si sente ma non è esagerato. Voto 8.

Primo piatto.
Gnocchetti di patate al ragù di triglia, olive taggiasche e pinoli.
In questo caso la porzione è molto generosa e l'impatto visivo è piacevole perché il piatto si presenta colorato e ricco di ingredienti. Gli gnocchi sono ben fatti e non sono collosi. L'olio extravergine del condimento è forse un po' abbondante, ma non penalizza la preparazione che ad ogni boccone rivela sfumature sempre diverse, in un trascorrere continuo dal mare all'orto. Voto 8.

Ormai sazie non prendiamo il dolce. Concludiamo con il caffè e con due passi sulla spiaggia.
Il servizio è svolto in sala dalla affaccendata proprietaria e da una giovane e gentile cameriera.
Sotto il profilo della cucina e del servizio, il locale riconferma la qualità di quando era nella precedente ubicazione. I prezzi sono aumentati, ma nel contempo mi pare siano state aumentate anche le porzioni.
Invece, per quanto riguarda l'ambiente, al di là del fatto che non è un locale elegante e non mi sembra neppure che sia questa la sua vocazione trattandosi di un'osteria, mi pare che con il trasferimento in riva al mare abbia guadagnato dei punti. Infatti si trova proprio sulla spiaggia, è una struttura fissa che non dà la sensazione di provvisorietà degli stabilimenti balneari, quindi l'ambiente, a mio parere, è più confortevole dei localini in legno che sorgono stagionalmente sulla spiaggia.
In estate però sarà affollato dai bagnanti e la vista mare sarà probabilmente ostruita dalla distesa di ombrelloni.

Il conto: 62 euro, di cui posso dettagliare solo i prezzi dei due antipasti 22 euro e dei due primi 30 euro.

Altre recensioni per "Osteria il Tempo Ritrovato"

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.